Brescia. Nuove contaminazioni tra i linguaggi musicali e ospiti di caratura internazionale: il Festival Le X Giornate ogni anno a settembre invade il centro storico di Brescia con un vortice di musica, cultura e creatività, creato e organizzato dall’associazione Soldano.

L’Associazione Soldano, nata a Brescia nel 1999 intitolata a Francesco Soldano, insegnante di lettere, violinista, compositore e scrittore, svolgere un ruolo significativo nell’ambito culturale del territorio promuovendo eventi musicali, con particolare attenzione alla dimensione europea e alla necessità di coinvolgere in modo attivo e originale il mondo dei giovani.

L’associazione è ormai una realtà culturale ben inserita nel territorio bresciano grazie soprattutto al Festival “Le X Giornate”, che permette alla città di conoscere il volto più multiforme e attuale della musica da più di dieci anni.

Il Festival promuove occasioni di dialogo tra la musica e gli altri linguaggi artistici: dal teatro alla poesia, dalle arti visive alle scienze matematiche, ospitando artisti di fama internazionale e investendo sulle esperienze musicali dei giovani. Sempre più inserito sottopelle al tessuto urbano della città. Sempre più aperto e ricettivo verso nuove contaminazioni tra i linguaggi musicali. Soprattutto, sempre più illuminato a giorno da super ospiti di caratura internazionale.

Anche l’edizione 2019, dal 19 al 28 settembre, sarà un percorso all’insegna dell’interazione fra le arti, scandito da grandi concerti e riflessioni filosofiche, che vedono in campo artisti di fama internazionale e alcuni tra gli esponenti più noti e celebrati del mondo culturale italiano. In programma concerti, conferenze, dibattiti, eventi e iniziative corollarie.

Il programma e gli ospiti del Festival Le X Giornate:

• Alessandro Baricco – 19 settembre, Teatro Sociale;
• Umberto Galimberti – 20 settembre, Teatro San Barnaba;
• Pantera Beat – 20 settembre, Museo Mille Miglia;
• Paolo Crepet – 21 settembre, Teatro San Barnaba;
• Cristiano De Andrè – 21 settembre, Piazza della Loggia;
• Giulio Giorello e Franco Giudice – 22 settembre, Teatro San Barnaba;
• Orchestra dei Cameristi della Scala – 22 settembre, Museo Mille Miglia;
• Duccio Demetrio – 23 settembre, Teatro San Barnaba;
• Gino Paoli – 23 settembre, Teatro Sociale;
• Vito Mancuso – 24 settembre, Teatro San Barnaba;
• Orchestra di Piazza Vittorio – 24 settembre, GEDIT di Calcinato;
• Piergiorgio Odifreddi – 25 settembre, Teatro San Barnaba;
• Beppe Severgnini – 25 settembre, Centro Stampa Quotidiani (CSQ) di Erbusco;
• Corrado Augias – 26 settembre, Teatro San Barnaba;
• Noa – 26 settembre, Caseificio Ambrosi di Castenedolo;
• Raffaele Morelli – 27 settembre, Teatro San Barnaba;
• Peppe Servillo – 27 settembre, Cava Bernardelli di Ghedi;
• “The Game”, concerto a sorpresa – 28 settembre, Museo Mille Miglia.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.