Brescia. L’utilizzo di cinema, televisione, web, smartphone in contesti formativi, educativi e di gruppo, tutto questo nel programma di Autunno al Mo.Ca con due percorsi formativi dedicati al cinema e alle tecnologie digitali in contesto socio-educativo proposti da Avisco.Si svolgono dal 24 ottobre al 19 dicembre i due corsi di formazione targati Avisco, entrambi progettati per fornire ad insegnanti, educatori, operatori socio-culturali e genitori, gli strumenti teorici e pratici per comprendere ed utilizzare i linguaggi audiovisivi a scuola e in altri contesti socio-culturali e formativi, animeranno la proposta culturale di Mo.Ca – Centro per le nuove culture. Le esperienze del lockdown e della DAD, la didattica a distanza, hanno messo più che mai in luce la necessità di offrire momenti di riflessione, confronto e formazione tecnica e linguistica specifica nell’ambito dei nuovi media alle figure professionali che animano i contesti educativi in cui bambini e ragazzi stanno comunque frequentando con assiduità, sia in presenza che a distanza.

Il primo corso dal titolo Il linguaggio cinematografico, in partenza sabato 24 ottobre, proseguirà il 31 ottobre, il 7 e il 14 novembre, è dedicato all’analisi del linguaggio del cinema, con approfondimenti sulla metodologia dell’utilizzo degli audiovisivi in classe e in gruppo, anche in situazioni di didattica a distanza. Dai film dello Studio Ghibli alle proposte di visione sul tema del crescere, dall’insegnamento dell’Educazione Civica attraverso la visione di film e sequenze al cinema d’animazione d’autore, con un affondo sui cortometraggi senza parole ed i Silent Book.Il secondo percorso, di taglio più esperienziale, in partenza sabato 21 novembre, proseguirà il 28 novembre, il 5 e il 12 dicembre, sarà dedicato al Fare audiovisivo in ambito socio-educativo. Le lezioni saranno dei veri e propri workshop che coinvolgeranno i partecipanti in brevi ma significative esperienze con gli smartphone che potranno far proprie e riproporre, magari reinventandole, nei propri contesti lavorativi.

I docenti dei corsi sono professionisti che da anni collaborano con l’Associazione Avisco e si occupano di progettare e condurre percorsi di visione guidata e produzione audiovisiva sia a scuola, che in altri contesti che coinvolgono bambini e adulti in situazione di fragilità.

Per partecipare è necessario iscriversi inviando una mail a info@avisco.org oppure telefonando al 320 3521586. I corsi si terranno al Mo.Ca – Centro per le nuove culture e saranno garantite tutte le misure di sicurezza sanitaria, secondo le normative vigenti legate all’emergenza Covid-19.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.