Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – Gli studenti bresciani hanno il senso della matematica. Lo confermano le finali nazionali che si sono svolte qualche giorno fa a Cesenatico.

La finale 2018 della Gara a squadre ha visto la partecipazione di 32 squadre provenienti da tutta Italia. Serratissimo il confronto dei ragazzi di tutto il Paese, che hanno gareggiato in un Palasport gremito di pubblico.

In particolare a brillare sono stati oggi i ragazzi delle squadre dei licei​ Leonardo​ e ​Copernico ​di Brescia, che si sono piazzate nella ​top five della competizione seguiti da altre tre squadre del bresciano: quella del ​Calini di Brescia ha conquistato il 14esimo posto, quella del ​Golgi di Breno il 20esimo, mentre i concorrenti delCapirola ​di Leno sono arrivati 24esimi.

Il liceo scientifico di Leno partecipa da molti anni a queste gare dell’ingegno, dai Giochi di Archimede” alla “Disfida matematica”.

I giochi di Archimede hanno una fase in Istituto aperta a tutti i ragazzi e si svolge nel mese di novembre; successivamente i primi dodici partecipano alla fase provinciale a Brescia, nel mese di febbraio. Solamente i primi 10 della provincia gareggiano nella fase nazionale di Cesenatico a maggio.

La “disfida” invece è una gara a squadre composta da 7 ragazzi; prevede la fase provinciale all’inizio di marzo a Folzano e,per le prime dieci squadre, è prevista la fase nazionale sempre a Cesenatico. Di solito partecipano più di 900 squadra in tutta Italia.

Edoardo Bertoletti, studente ora in quinta, ha sempre partecipato ai giochi di Archimede in istituto e si è sempre classificato per la fase provinciale.

Edoardo Bertoletti
Edoardo Bertoletti

Negli ultimi due anni ha raggiunto anche la fase nazionale a Cesenatico classificandosi sempre “medaglia d’argento”.

Come individualista lo scorso anno ha vinto il “Gran premio della matematica applicata 2017” a Milano e la gara di categoria della Bocconi. Al Gran Premio di quest’anno – che ha visto il coinvolgimento di 19mila studenti e la partecipazione di 500 finalisti –  Edoardo è arrivato ottavo mentre la sua compagna Giulia Bosio al 6°.

Ha fatto parte delle squadra da quando era in seconda e ha sempre partecipato alle finali.

“I risultati dei nostri studenti ci riempiono di orgoglio” dice la dirigente scolastica Ermelina Ravelli: “La valorizzazione delle eccellenze è sempre stato uno degli obiettivi del nostro Istituto”.