Tempo di lettura: 3 minuti

Breno (Brescia) – Sabato 26 novembre alle ore 9.00, presso il Palazzo della Cultura a Breno, si svolgerà un interessantissimo convegno, “Leonardo 1516, 500 anni dal viaggio Roma-Amboise: dalle strade per la Francia agli schizzi delle valli lombarde”, organizzato dal Liceo Golgi di Breno.

Cinquecento anni fa Leonardo da Vinci, (probabilmente accompagnato dall’allievo Francesco Melzi e dal suo domestico Battista de Villanis) abbandonava Roma per raggiungere Amboise e porsi al servizio di Francesco I Re di Francia. La ricorrenza è stata celebrata in Francia e, in Italia, dalla singolare iniziativa del camminatore e scrittore Marino Curnis il quale, sotto l’insegna ”Leonardo 1516” ha percorso il verosimile itinerario di Leonardo a piedi partendo da Roma in maggio per giungere ad Amboise nel luglio 2016.

Il convegno intende ripercorrere questo evento collegandolo al progetto promosso dal Liceo Golgi, in accordo con la Università Cattolica di Brescia, inteso a tracciare un itinerario culturale – turistico sulle strade percorse da Leonardo tra Vaprio d’Adda, Valcalepio, Lago di Iseo e Valcamonica, testimoniato dagli schizzi ora alla Royal Library di Windsor, e da convincenti corrispondenze tra scorci paesaggistici lungo il corso del fiume Oglio, con lo sfondo delle più importanti opere di Leonardo (La Gioconda, La S. Anna, la Madonna dei Fusi e alcuni disegni).

Programma.

  • Ore 9.00 – Saluti: Prof. Alessandro Papale, Dirigente del Liceo Golgi di Breno;
    Prof. Mario Taccolini, Ordinario di Storia Economica e Delegato Rettorale Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia.
  • Ore 9.30 – Via da Roma, in viaggio per Amboise: Giovanni Bortolin.
  • Ore 10.00 – “Leonardo 1516” a piedi da Roma ad Amboise sulle orme di Leonardo da Vinci, 17 maggio / 17 luglio 2016: Marino Curnis.
  • Ore 10.45 – Schizzi e paesaggi bergamaschi/bresciani: scorci nelle opere di Leonardo: Sandro Albini.
  • Ore 11.30 – La rappresentazione della natura in Leonardo: Carlo Vecce (Ordinario di Lettere Università “L’Orientale” di Napoli.
    Introduce e modera il Prof. Maria Paola Pasini, docente
  • Ore 12.00 – Un progetto del Liceo Golgi sui percorsi camuni di Leonardo:
    Introduce Alessandro Papale (Dirigente Liceo Golgi). Intervengono: Mauro Parolini (Assessore Regionale Attività Produttive – Regione Lombardia); Pier Luigi Mottinelli (Presidente Provincia di Brescia); Oliviero Valzelli (Presidente Comunità Montana Vallecamonica).

– Giovanni Bortolin. Studioso di Leonardo, assistente culturale “Leonardo 1516”, autore di molte pubblicazioni tra le quali la edizione dei diari di De Beatis “D’Illustri città, messeri e leggiadre Madonne” nel 2012 e, “Il Memorioso” nel 2011 nel quale ricostruisce, in un diario virtuale, gli scenari storico artistici lungo il tratto Roma – Amboise.
– Marino Curnis. Ha compiuto molti viaggi a piedi attraversando Europa e Asia, da ultimo, dal 17 maggio al 17 luglio 2016 ha ripercorso il probabile tragitto (1.950 Km.) seguito da Leonardo nel 1516 per raggiungere Amboise, in Francia (Leonardo 1516). Autore di molte pubblicazioni di natura geografica, artistica e per l’infanzia.
Sandro Albini. Studioso, autore di ricerche su Leonardo pubblicate in tre scritti: “Alla destra della Gioconda” nel 2009; “Gioconda, chi era costei?” nel 2012; “Acque e monti di Leonardo tra Lago d’Iseo, Valcalepio e Valcamonica” nel 2015.
Carlo Vecce. Professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, ha precedentemente insegnato nelle università di Pavia (Scuola di Paleografia e Filologia Musicale, Cremona), Chieti, Macerata. All’estero è stato visting professor a Paris 3 (Sorbonne Nouvelle) (2001) e alla University of California Los Angeles (UCLA) (2009). Ha curato la mostra dei fogli del Codice Atlantico su Favole e facezie presso la Biblioteca Ambrosiana (Milano, 2013). Per conto dell’UNESCO ha anche organizzato il congresso internazionale I Mondi di Leonardo (Milano 2002).

CONDIVIDI
Silvano Treccani
Nato a Leno nel 1964 lavora presso Cassa Padana Bcc dal 1995. Le sue grandi passioni sono la musica, il cinema, la lettura e la corsa podistica. Rigorosamente in quest'ordine. E guai a cambiarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *