Tempo di lettura: 2 minuti

Mi riscrive Leoncina ’72, femmina, mano destra

grafo_leoncina72_2_1

grafo_leoncina72_2_2

Leoncina, Leoncina…quanta dolcezza ha in sé questa personalità…e quanto timore a riconoscerla. Mi fa venire in mente i micetti diffidenti…quelli che – pur curiosi di quanto accade – si tengono a distanza di sicurezza dal cattivo umano…

Mantenendo valido tutto quanto già espresso ed analizzato nella precedente ricerca, vorrei confermare ed avvalorare: Nella grafia corsiva (grazie di avermi inviato sia la versione in calligrafico scolastico misto a script, sia quella in stampatello maiuscolo, entrambe ricche di preziose indicazioni) si trova un Segno molto particolare: quello dell’indipendenza dalla figura maschile.

Probabilmente, un soggetto di sesso maschile ha prima solleticato la naturale curiosità di Leoncina, l’ha blandita, le ha fatto “credere”. Da qui la delusione, la ritrosìa, il cautelarsi in tale campo. Ma Leoncina ha doti a gogò:

  • estetica e precisione, con effettiva capacità di essere riconosciuta valida.
  • Capacità di essere molto (MOLTO) decisa e selettiva
  • Idee ben congegnate ed assolutamente non portate a revisione
  • Capacità di approfondimento ad oltranza: nulla le sfugge, ha una memoria di ferro e sa vedere anche nell’anfratto più scavato
  • Voglia di chiarezza, di non infingimenti
  • Voglia di capire e di essere capita
  • Ottima fantasia positiva
  • Sa offrire il meglio di sé
  • Sa mettere a frutto autodisciplina
  • Sa imporsi nell’autocontrollo
  • Ha capacità scientifiche
  • Ha capacità estetiche

Vogliamo vedere qualche difetto? Ecco:

  • ha diffidenza (ora so perché) nei confronti del nuovo
  • è generosa a tratti, a seconda del momento
  • NON dimentica un’offesa, ed è piuttosto gelosa
  • NON si ricrede, quando ha sospetti
  • NON cede, quando pensa di essere nel giusto
  • NON riesce ad accettare fino in fondo i consigli offerti da figure femminili, il che mi esenta dal dargliene…a parte questo: parli con qualcuno di cui si fida (!!!) svisceri gli argomenti, faccia buon uso della sua capacità introspettiva.

Alcuni produttivi cambiamenti, alcuni tratti più evoluti della grafia mi fanno comprendere che si sta per fiorire nuovamente all’affettività più vera…evvai!!!!!!!

CONDIVIDI
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *