Padernello di Borgo San Giacomo (Brescia) – Meloni, ciliegie, fragole e macedonie che si gustano con freschissimi gelati… Arriva l’estate sulle bancarelle del mercato della terra ospitato, come ogni terza domenica del mese, all’interno del Castello di Padernello.

Il percorso enogastronomico, che si snoda attraverso le sale arredate dello splendido maniero quattrocentesco, è ricco di saperi e profumi dei tipici prodotti della Bassa Bresciana: formaggi, marmellate, mostarde, cotognata, miele, olio, vino, birra artigianale, verdure di stagione, farro, il monococco della Comunità del Cibo e un’ampia scelta di salumi tipici gratificheranno la visita al mercato.

E, se si dice estate,  è il momento delle ciliegie che non mancheranno, così come le prime pesche: profumate e succose, ma anche le fragole non ci hanno ancora abbandonato… tutto pronto per realizzare splendide marmellate di frutta.

Per la prima volta al mercato la Gelateria Naturale COOL di Monza: gelati naturali dal sapore genuino, prodotti con alcuni dei più pregiati ingredienti come la nocciola Tonda Gentile di Langa, la vaniglia del Madagascar, il pistacchio D.O.P di Bronte, e per chi vuole un gelato cremoso e leggero, gelato a base di latte di capre allevate nella Val Curone…da provare con una ghiotta merenda a base di gelato e macedonie di frutta fresca del mercato.

Tra gli ospiti la Coop Agricola Riber Navel di Ribera AG con i Meloni Re di Falco: melone retato con una polpa dallo splendido color arancio che ricorda il sole siciliano che li matura, compatto, profumato e dolcissimo, da provare con una fetta di salame stagionato, in perfetta sintonia con la tradizione Bassaiola.

Torna Osvaldo: azienda Nurcinus di Borgosatollo che ha iniziato un percorso biologico, un percorso non semplice, richiede coraggio e determinazione cercare carni di filiera sostenibile che si legano alla tradizionale lavorazione della norcineria bresciana.

Poi la storica Forneria Bertolotti di Verolavecchia che proporrà pane impastato rigorosamente con pasta madre e le farine bio dell’azienda Vezzini: croccantissimo e profumato questo pane “bassaiolo” da provare ; e poi il biscotto e la sbrisolona bresciana, le brelibatezze realizzate con la farina di monococco, ideale anche per vegani.

Ed ancora l’Azienda Agricola Prestello con Il Presidio Slow Food del Fatulì della Val Saviore: piccolo formaggio affumicato con le bacche di ginepro, l’azienda agricola Abbazia da Pavia con il riso e la Monteclana con i suoi succhi e le composte di mela in questo periodo da non perdere gli sciroppi di Menta o Sambuco. Ingredienti speciali per preparare bibite dissetanti o freschissime granite: l’Az Orlandini da Corana PV con la sua pasta di filiera: dalla semina del cereale in campo alla pasta, la Forneria Grazioli da Legnano con il Pane di filiera “Nutrire Milano” l’Agroittica San Fiorino con le trote ed i salmerini affumicati.

Dal dolce al salato non manca proprio nulla, per una domenica gastronomica all’insegna dei sapori e dei saperi del territorio.