Tempo di lettura: 2 minuti

Il primo giorno di primavera, il 21 marzo è dal 1996 la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle Vittime Innocenti delle mafie. Libera ha celebrato questa giornata in una città del Paese sempre diversa, concentrando in quell’unico luogo le centinaia di migliaia di donne, uomini, ragazzi d’ogni età, in un incontro corale con i familiari delle vittime innocenti, anche nel momento conclusivo delle lettura dei mille loro nomi.libera 3

Quest’anno Libera ha deciso di rendere questo momento in ogni città d’Italia, concentrando soltanto per le provincie del sud l’incontro commemorativo a Messina.

Con la giornata del 21 marzo si rinnova in nome di quelle vittime l’impegno nella lotta alla criminalità organizzata. “Ponti di memoria, Luoghi di impegno” è la frase che accompagnerà la giornata di Messina per congiungersi nei 1000 luoghi che in tutta Italia in quel giorno lanceranno un messaggio di impegno. Nella giornata del 21 marzo, negli spazi di memoria, saremo chiamati ad essere demolitori di muri e costruttori di reti, ricercatori di legami e testimoni di verità.

Ogni altra città d’Italia invece presenterà l’analoga ricorrenza in una piazza, leggendo alla stessa ora, alle 11:00, i nomi di chi è caduto per quel desiderio di giustizia che anima oggi quanti propongono cliberaon il loro impegno quotidiano quegli stessi ideali.

Il coordinamento bresciano di Libera propone il 21 marzo la celebrazione della Giornata a Brescia, in Piazza Loggia, indimenticato e doloroso teatro della violenza criminale, che ha seminato vittime innocenti, ricordate anche nella Giornata della Memoria organizzata da Libera l’anno scorso a Bologna. Con il patrocinio concesso dal presidente della Provincia di Brescia e dal Sindaco di Brescia.

La celebrazione avrà inizio alle 10:30 secondo il seguente programma:

  • ore 10:30 ritrovo in Piazza Loggia e momento musicale con Alessandro Sipolo, accompagnato da Omar Ghazuoli e Paolo Malacarne
  • ore 11:00, in contemporanea con Messina e tutte le Piazze d’Italia, lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie.

Sulla pagina Facebook di Libera è disponibile un bellissimo video.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *