Milano. Domenica 26 febbraio alle ore 16.30, presso la Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, verrà presentato il libro “L’interprete di Auschwitz. Arminio Wachberger, un testimone d’eccezione della deportazione degli ebrei di Roma”, di Gabriele Rigano. Con Ferruccio De Bortoli, Milena Santerini, Clara Wachberger e Marcello Pezzetti sarà presente l’autore.

interprete di auschwitz memoriale_shoahArminio Wachberger venne arrestato dai nazisti a Roma il 16 ottobre 1943 e deportato ad Auschwitz perché ebreo. Dei 1024 rastrellati quel giorno, ne tornarono solo 16: Arminio è uno di questi. A lui i deportati affidarono le loro storie. Da subito, appena dopo la fine della guerra, il protagonista ha voluto testimoniare sulle travagliate vicende della sua vita, con la parola e con la scrittura.

In occasione della presentazione del libro, sarà possibile visitare la mostra “16 ottobre 1943. La razzia.” sotto la guida di Marcello Pezzetti, curatore della Mostra e consulente scientifico del Museo della Shoah di Roma.

L’incontro è curato dall’Associazione Figli della Shoah in collaborazione con le Edizioni Guerini e Associati e la Fondazione Memoriale della Shoah di Milano.