Mantova. Il ritorno più atteso da bibliofili e collezionisti, la storica mostra-mercato dedicata a libri e cartografie d’epoca ritorna nel cuore della città dei Gonzaga sabato 26 e domenica 27 settembre. Dopo l’edizione primaverile rinviata a causa dell’emergenza sanitaria, la mostra mercato riferimento per i cultori della carta antica conferma l’appuntamento autunnale in totale sicurezza e nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie e delle linee guida vigenti.

La più antica fiera italiana dedicata all’antiquariato librario e al collezionismo cartaceo, il primato tutto mantovano fa risalire la prima edizione al 1975, è stata riportata in auge lo scorso settembre dopo qualche anno di interruzione, soprattutto grazie all’alta qualità di una proposta espositiva attentamente selezionata e all’internazionalità degli espositori coinvolti.

Intatto lo spirito della rassegna che, come nelle ultime edizioni, si terrà nella cornice del Chiostro del Museo Diocesano F. Gonzaga, a due passi dal Museo Archeologico e da Palazzo Ducale, con ingresso libero.

Oltre 40 i partecipanti dall’Italia e dall’estero, tra librerie specializzate ed operatori di stampe e cartografia d’epoca. Davvero vasto e pregiato il tesoretto in carta e inchiostro che sarà possibile ammirare ed acquistare per l’occasione: libri di pregio, come le cinquecentine uscite dai torchi di stampatori famosi (come Manuzio e Giunta), ma anche altre, più numerose, rarità e curiosità bibliografiche databili dal XVII al XX sec.

Ricchissima l’offerta cartografica che comprende mappe, atlanti, vedute e piante topografiche, e quella di stampe decorative d’epoca, sempre originali e garantite dalla competenza dei professionisti coinvolti. Non mancheranno le preziose incisioni degli “Antichi Maestri” come Dürer, Raimondi, Ghisi.

Mantova, libri mappe stampe si appresta a soddisfare non soltanto l’interesse di esigenti collezionisti, ma anche la curiosità di amanti del bello e turisti di passaggio che possono approfittare di uno degli ultimi weekend della bella stagione per lasciarsi incantare dalle bellezze della città. In più, i visitatori della mostra mercato hanno diritto al ticket ridotto per visitare la collezione del Museo Diocesano.