Brescia. LiBrixia, il festival letterario bresciano, apre le porte a tutti gli amanti della cultura sabato 29 settembre e porta in piazza i libri sino a domenica 7 ottobre. L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra Comune di Brescia, Ancos circolo culturale di Confartigianato Brescia e Bcc Agrobresciano, propone un’ampia serie di incontri e appuntamenti di qualità.

Oltre all’ormai consolidato mercato del libro, a cura delle principali librerie e case editrici bresciane, in piazza Vittoria sarà allestita l’area meeting “Agrobresciano Arena” che per tutta la durata della manifestazione sarà palcoscenico e vetrina per presentazioni e conferenze con una passerella di autori, giornalisti e grandi nomi della cultura e della letteratura locale e nazionale, nella tensostruttura di piazza Vittoria.

Piazza Vittoria diviene per una settimana un luogo d’incontro con autori italiani e locali, giornalisti e grandi nomi della cultura, della letteratura e dello spettacolo, con un obiettivo preciso: sostenere la cultura, valorizzando la bellezza della lettura.

Leggere è il cibo della mente, leggere fa bene e arricchisce in tanti e svariati modi, al punto da essere fondamentale tanto quanto il cibo. Le statistiche però danno ancora in calo i lettori in Italia, scesi al 40,5% nel 2016 (erano 42% nel 2015). Si tratta di circa 23 milioni di persone che dichiarano di aver letto almeno un libro in 12 mesi per motivi non strettamente scolastici o professionali.

Sono le donne ad avere maggiore propensione alla lettura già a partire dai 6 anni di età: complessivamente il 47,1%, contro il 33,5% dei uomini, ha letto almeno un libro nel corso dell’anno. A leggere di più sono i giovani tra gli 11 e i 14 anni (51,1%) rispetto a tutte le altre classi di età. Sono alcuni dei dati aggiornati al 2016, del report Istat su produzione e lettura dei libri in Italia. LiBrixia è quindi l’occasione per avvicinare alla lettura, all’avventura di immergersi in un buon libro.

Il programma.