Solo l’8,4% delle imprese del settore manifatturiero utilizza una tecnologia Industria 4.0, e un ulteriore 4,7% ha in programma investimenti specifici per il prossimo triennio.

I dati si riferiscono all’indagine promossa dal MET e dal Ministero dello Sviluppo Economico sul tema della diffusione del fenomeno 4.0 nelle imprese. L’analisi prende in considerazione un campione di oltre 23 mila imprese.

Poco meno della metà delle imprese 4.0 utilizza solo tecnologie di gestione dati (cloud, big data, analytics), mentre il 36% è attivo anche nelle tecnologie che riguardano il processo produttivo (incluse le attività di progettazione e simulazione).

Decisivo è il ruolo degli incentivi pubblici: il 56,9% delle imprese 4.0 dichiara infatti di aver utilizzato almeno una misura di sostegno pubblico, contro il 22,7% delle imprese tradizionali. Gli incentivi più utilizzati sono il super e iper ammortamento, la nuova Sabatini e il credito di imposta per la ricerca e lo sviluppo.