Tempo di lettura: 2 minuti

E’ stato pubblicato il bando della Lombardia dedicato a sostenere la ripresa delle attività nelle aree maggiormente colpite dalla crisi Covid. Lo sportello per l’invio delle domande apre il 7 ottobre.

L’intervento si divide in due Linee: la Linea Artigiani dedicata alle piccole e medie imprese artigiane attive da almeno 2 anni, e la Linea Area Interne aperta oltre che agli artigiani ad alberghi, campeggi, rifugi, servizi di ristorazione e somministrazione con sede in Alta Valtellina e Valchiavenna, Appennino Lombardo – Oltrepò Pavese e Valli del Lario – Alto Lago di Como.

Per entrambe le misure gli interventi devono essere finalizzati al mantenimento, sviluppo e rilancio dell’attività di impresa in coerenza con almeno una delle seguenti finalità: Transizione Digitale (aggiornamento tecnologico), Transizione Green (riduzione dei consumi energetici e/o di emissioni nocive, miglioramento del ciclo produttivo), Sicurezza sul lavoro (revamping e/o interventi per il mantenimento in efficienza di impianti e macchinari già di proprietà).

La misura prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, con un massimo di 40.000 euro.

Gli investimenti ammessi riguardano: l’acquisto di macchinari, impianti di produzione, attrezzature, arredi nuovi; autoveicoli nuovi di fabbrica per il trasporto merci; costi per interventi ordinari e straordinari finalizzati al mantenimento in efficienza di impianti e macchinari già di proprietà; costi relativi ad interventi di revamping di impianti e macchinari di proprietà finalizzati al miglioramento delle performance produttive e/o di sicurezza; acquisto di software, licenze d’uso; costi per opere murarie e impiantistica; attività di comunicazione e marketing; altri costi indiretti.

La valutazione delle richieste sarà a sportello secondo l’ordine di prenotazione delle risorse.