Toscolano Maderno (Brescia) – Nuovo appuntamento con i concerti della rassegna itinenrante “Suoni e Sapori del Garda” promossa da Brixia Symphony in collaborazione con la Comunità del Garda e, in questo caso, con il Comune e la 41ª Fiera di Puegnago del Garda.

Nello splendido scenario di Villa Galnica (ex Palazzo Tebaldini) di Puegnago del Garda, sabato 26 agosto alle ore 18.00, sarà protagonista la lirica con arie da opere famose e da musica da camera. Gli interpreti, giovani e dal prestigioso curriculum, sono il soprano Agnese Pazienti e il tenore Vitaliy Kovalchuk, accompagnati al pianoforte da Inessa Filistovich.

L’ingresso è libero. Al termine del concerto il Consorzio Valtenesi e Aipol – Associazione Interprovinciale Produttori Olivicoli Lombardi – offriranno un aperitivo a tutti i partecipanti.

Il programma prevede l’esecuzione di arie d’opera e da camera dal fascino immortale tratte dal repertorio celeberrimo dell’Ottocento e Novecento italiano verista: dalla Fedora di U. Giordano “Amor ti vieta”, da Tosca di G. Puccini “Vissi d’arte” e “E lucean le stelle”, da La Bohème di Puccini “Recondita armonia”, “ Donde lieta uscì” e “O soave fanciulla”,  da Gianni Schicchi di Puccini “O mio babbino caro”, di G. Verdi “Parigi, o cara” da La Traviata, “Ridi, pagliaccio” da Pagliacci di Leoncavallo, per chiudere con Turandot sempre di Puccini, “Tu che di gel sei cinta” e “Nessun dorma”.

Agnese Pazienti

Agnese Pazienti, soprano italo-francese, appena diplomata è protagonista di una tournée in Arabia Saudita per l’Ambasciata Italiana e per l’Ambasciata Canadese, dove si esibisce in concerti pucciniani. Al teatro Morlacchi di Perugia debutta giovanissima nel ruolo di Elvira ne I Puritani di V. Bellini. Si esibisce in concerti lirici in diversi teatri tra cui il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro Pavone di Perugia, il Teatro Massimo di Catania, a Palazzo Barberini a Roma. A marzo 2015 vince l’audizione con l’International Opera Theater di Philadelphia ed è scelta dalla regista Karen Saillant come solista per due prime esecuzioni mondiali. Da dicembre 2015 a gennaio 2016 è solista in una tournée in Cina con l’Italian Philarmonic Orchestra sotto la direzione del M° O. Balan e del M°. A. Scarano, esibendosi, tra gli altri, nei teatri di Beijing, Shenzen e Shangai. A marzo 2016 debutta con l’ASLICO nell’opera “Turandot” di G. Puccini al teatro Sociale di Como. Da dicembre 2016 a gennaio 2017 è nuovamente impegnata come solista in una tournée in Cina con l’Italian Philarmonic Orchestra. Sarà nuovamente solista di una tournée in Cina con l’Italian Philarmonic Orchestra durante la stagione 2017/2018.

Il tenore Vitaly Kovalchuk ha studiato al College Music “S.Kryshelnizka” (Ternopil), si è specializzato al Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano. Ha debuttato Cavaradossi in Tosca al Teatro di Ventimiglia nel 2012 “Boheme” (Rodolfo), Pagliacci (Canio) in Wroclaw Opera House; Nabucco (Ismaele) e Madama Butterfly (Pinkerton) in Opera House (Liberec, Czech Republic); “Nabucco” (Ismaele) in Daegu Opera House (Corea) e all’ Ostrava Opera House (Czech Republic). Nel 2013 in “La Forza del Destino” (Alvaro) alla Liberec Opera House (Czech Republic); “Madama Butterfly” (Pinkerton) in Lviv Opera House. Nel 2015 “Pagliacci” (Canio) in Travo Opera Festival and Cantu (Italy). Debutta in «Boris Godunov» al Bolshoi Opera House in Moscow e nel ruolo di Turiddu (Cavalleria Rusticana di P.Mascagni) al Teatro Goldoni (Livorno, Italy); nel 2016 Madama Butterfly” (Pinkerton) a Piacenza, organizzato dal Teatro Municipale di Piacenza. Nel 2017 “Cavalleria Rusticana” (Turiddu) nell’ Auditorium “G.Verdi” (Milan) con orchestra “G.Verdi”.