Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Una struttura che tornerà a vivere sabato 21 settembre, una giornata particolare per far conoscere l’importanza che l’Oratorio della Madonna della Senigola ha avuto nella storia del territorio.

Nel corso dei decenni è stata più volte abbandonata e più volte poi riportata agli onori della cronaca. Questo perché è vivo il desiderio di chi vorrebbe salvare ciò che resta della storia della nostra gente, nel corso dei secoli. Purtroppo il problema è sempre quello, la mancanza di fondi per salvare il salvabile.

Senza togliere nulla a quelli che sono altri nostri tesori, “Il Museo del Lino”, “La Raccolta di bambole e giochi d’altri tempi”, “Il Mosaico della Chiesa di Pieve Terzagni”, in questa occasione l’Amministrazione Comunale di Pescarolo ed Uniti, con la collaborazione del FAI, della Biblioteca e della Pro Loco locale, ha voluto riportare alla ribalta il caratteristico Oratorio Campestre, nell’intento di dare un valore a quelle 6.000 firme che qualcuno ebbe la costanza di raccogliere girando sul territorio e ponendo a tutti il quesito “volete salvare la senigola?”.

L’iniziativa rientrava in quella ricorrenza voluta dal FAI per celebrare “i luoghi del cuore”, e quelle firme ne furono l’evidente testimonianza. Purtroppo quelle firme valsero ben poco e portarono ad affermare che s’era trattato di tanto fumo ma poco arrosto. “E’ stato un momento di amarezza”, dice oggi l’interessato. Dalle ultime notizie apprendiamo che sembra che una corrispondenza sia arrivata dal FAI e alla quale il comune rispose, ma poi non s’è più saputo nulla.

Oggi il Sindaco Graziano Cominetti ci riprova, non più con la raccolta di firme ma con la proposta di una giornata da trascorrere a Pescarolo per conoscere e partecipare alla “Cena raccolta fondi”. Il primo appuntamento darà la possibilità di saperne di più su cosa sia la Senigola nella storia del territorio, per questo dalle 10 alle 19 di sabato 21 settembre, l’Oratorio sarà aperto alle visite guidate, grazie alla disponibilità di studenti che illustreranno le notizie che vari studiosi e appassionati hanno scritto in merito. Al rientro nell’abitato sarà possibile una visita guidata al “Museo del lino” grazie alla disponibilità dei volontari dell’Associazione.

Ultimo appuntamento, non meno importante per i promotori dell’iniziativa, la cena benefica alle ore 20 presso il Centro Culturale, con la collaborazione del team “Thisability”(ANFAS) e il concerto del gruppo musicale “La tribù dei rumori”, sono 25 ragazzi, alcuni dei quali con disabilità, dai 5 ai 15 anni.

Riteniamo doveroso premettere che le notizie che i volontari daranno sulla Senigola, saranno anzitutto una sintesi del libro pubblicato dalla Professoressa Lynn Passi Pitcher dal titolo “Da villa romana a luogo sacro. Storia della chiesa campestre di Pescarolo”, (in vendita presso il Museo del lino) e dai documenti scritti da Don Andrea Foglia, dal Professor Giovanni Borsella e dal giornalista Fulvio Stumpo che in più occasioni ha scritto su alcuni allegati del giornale “La Provincia”, con i titoli “Da villa a pieve”, “La lenta evoluzione”, “La storia si incontra alla Senigola”, “Né campani né tarantini, romani”.

Una copia del documento più recente ci venne fatta poi omaggio alcuni anni fa dall’ex Sindaco Stefano Magri. Si tratta di una delibera del 29.11.1868 del consiglio comunale di Pescarolo ed Uniti, mandamento di Pescarolo. I consiglieri Bonetti Domenico, Mondini Agostino, Beltrami Gio Batta, Miglioli Giovanni, Fiorini Dott. Giuseppe, Savaresi Ing Michele, Lazzari Giovanni, Guida Francesco Arrighi Giovanni, Mazzolari Giovanni , Alchè Domenico, Bonetti Luigi, Resalli Bernardino (assente) e Soana Giovanni, su proposta del Presidente Guarneri Giuseppe, nonché Zanetti (facente funzioni di Sindaco), per sopperire alle necessità di un ricovero, in caso malattie contagiose, approvarono l’acquisto dal Signor Giovanni Battista al prezzo di 400 lire, cioè lo stesso prezzo che lui aveva speso per il recente acquisto dal demanio, a condizione però che non gli facessero pagare le tasse.

Per ulteriori informazioni: 0372/836012 (int.6),
oppure biblioteca@comune.pescaroloeduniti.cr.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *