Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. È l’Associazione Alzheimer Brescia Antonia Biosa, associata alla Federazione Alzheimer Italia, che organizza sino al 25 settembre organizza la mostra fotografica di Cathy Greenblat “Love, loss and laughter – amore, perdita e risate”.

Il significato della mostra è il seguente: “Questa straordinaria raccolta di fotografie e commenti crea una prospettiva che apre gli occhi sulle persone con la malattia di Alzheimer; ancora umane, ancora amate e ancora capaci di gioia. Ispirerà chiunque che è stato toccato dal morbo di Alzheimer”.

La mostra è aperta presso il MO.CA – Centro Per Le Nuove Culture in via Moretto 78. Gli spazi della mostra di testi e fotografie di Cathy Greenblat sono quelli di Palazzo Martinengo Colleoni (ex Tribunale), prestigioso palazzo dal duplice affaccio su due assi importanti del centro di Brescia, via Moretto e Corso Cavour, importante crocevia nella vita della città e crogiolo di numerose attività culturali.“Le persone con malattie sono più della loro malattia. Questo fatto deve essere tenuto presente in particolare con l’Alzheimer, una (finora) irreversibile malattia del cervello i cui effetti più evidenti sono il costante deterioramento della cognizione e cambiamenti nel mondo interpersonale del paziente. Con le sue straordinarie fotografie Cathy Greenblat ci aiuta molto a ricordarci dell’umanità di base di coloro che sono afflitti e di come possiamo affrontare le sfide poste dal morbo di Alzheimer” dice Harvey Fineberg, presidente dell’Istituto di medicina, National Academy of Sciences.

“Attraverso potenti immagini e messaggi di potenziamento, Love, loss e laughter offre uno sguardo sulla malattia attraverso una nuova importante lente: questo fotografie e commenti rivoluzionari offrono onore, rispetto e dignità alle persone che vivono con demenza e offrono conforto, supporto e comprensione ai loro caregiver. Parti uguali di ispirazione e informazione, contribuiranno a migliorare la qualità delle cure e la qualità della vita di tutti coloro che sono stati toccati da questa malattia.” Scrive Maria Shriver, giornalista.

L’Associazione Alzheimer Brescia “Antonia Biosa” è nata a Brescia nel giugno 2009 con finalità di solidarietà sociale e la missione di migliorare la qualità della vita dei malati di Alzheimer e delle famiglie che se ne prendono cura, fornendo loro assistenza e sostegno e proponendosi di tutelarne i diritti. Si prefigge inoltre di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica e le Istituzioni ai valori di rispetto e di dignità verso chi ne è colpito.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *