Tempo di lettura: 3 minuti

Gussola (Cremona) – Domenica 9 settembre si è svolta la decima edizione dell’Asino Day. Si tratta dell’incontro sociale aperto a tutta la cittadinanza per celebrare l’attività dell’associazione Centro Natura Amica Onlus, e festeggiare gli splendidi amici asini che quotidianamente lavorano con persone caratterizzate da fragilità per aiutarle tramite l’attività assistita a prendere consapevolezza delle proprie potenzialità.

L’Asino Day è iniziato alle 10.30 con l’ormai classifica Staffetta dell’Amicizia, un percorso preparato dagli utenti e dagli operatori delle cooperative sociali e delle fondazioni RSA/RSD locali, per proporre un momento simpatico nel verde della golena. del Po. La partecipazione era aperta a tutti coloro che volevano sperimentarsi con la testardaggine dell’amico dalle orecchie lunghe!

Alle 12.30 puntuali è stato dato il via al Pranzo dell’Asinaro, un sorprendente viaggio alla scoperta del tenero spiedo preparato dai talentuosi maestri del Gruppo Alpini di Castel Goffredo e delle specialità casalasche curate da Andrea e Niki de I Piaceri del Palato di Casalmaggiore. Grazie anche alla bella giornata l’affluenza è andata oltre ogni più rosea aspettativa: i volontari hanno servito più di cinquecento coperti.

Alle 14.00, alla presenza del sindaco di Gussola Stefano Belli Franzini e del Prof. Carlo Stassano presidente dell’atletica Interflumina di Casalmaggiore , è iniziata la Premiazione della Staffetta e la consegna di medaglie ad honorem a chi si è saputo distinguere in questo meraviglioso percorso motorio strutturato. Dei premi speciali sono stati consegnati anche ai tavoli più numerosi del Pranzo dell’Asinaro. A tenere le file della cerimonia è stato Andrea Lusenti, Presidente del Centro Natura Amica Onlus e direttore generale di Cassa Padana, coadiuvato dalla dott.ssa Laura Vernasca del Centro Natura Amica, psicologa e psicoterapeuta.

Al termine delle premiazioni, si sono aperte le danze e si è scatenato l’intrattenimento del ricco repertorio di musica da ballo, liscio e moderno, di Mirella e Teresa che, instancabili, si sono esibite fin oltre le 19.00. La loro performance è stata intervallata dall’esibizione dell cantautore mantovano Luca Bonaffini che ha scelto la location del Centro Natura Amica per presentare in anteprima assoluta il suo ultimo lavoro “Il cavaliere degli asini volanti”, in uscita il 25 settembre. Classe 1962, è noto soprattutto per la sua collaborazione con il grande cantautore Pierangelo Bertoli, dal 1983 al 2002, anno della sua scomparsa, sia come musicista che come co-autore dei testi.

In pochi minuti, con tre splendide canzoni, Bonaffini è riuscito a toccare il cuore e l’anima di tutti i presenti. Più che canzoni tre poesie che parlano di persone, dei loro sguardi, dei loro gesti, delle loro parole, del loro integrarsi con la natura e con l’ambiente che le circonda. Canzoni tra pop e contaminazione etnica, portatrici di spiritualità, di saggezza e profondità d’animo.

Dice Luca Bonaffini:Il cavaliere degli asini volanti non sono io. Il cavaliere è dentro di noi, ognuno di noi può essere un cavaliere o una cavallerizza, gli asini volanti sono i portatori sani dei nostri sogni“.

Qui sotto una piccola intervista fatta al termine della sua esibizione, dove ci racconta del nuovo disco, del suo rapporto con Pierangelo Bertoli e del futuro della canzone d’autore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *