Tempo di lettura: 2 minuti

Mi scrive Luca, maschio, 15 anni, mano destra

grafo_luca_15

Come hai ragione, Luca!
I compiti delle vacanze sono un peso.
Anche perché servono a poco: chi li fa alla fine della scuola, in giugno, a settembre non ricorda più nulla di quello che ha scritto. Chi si”abboffa” solo qualche giorno prima di riprendere la scuola, corre il rischio di arrivare all’inizio delle lezioni con la testa già stanca. Bisognerebbe centellinarli nel corso dell’estate, un po’ per giorno: ma, allora, che vacanze sarebbero?

Peccato che gli insegnanti non recepiscano che la cosa migliore sarebbe far ripassare quanto è necessario per il futuro progredire del programma…nei primi 10 gg di scuola. Intensamente, e sotto l’occhio acuto dei docenti. Mah. Forse un giorno…

Passiamo al referto: Luca, hai scelto l’indirizzo scolastico adatto a te.
La tua mente è portata per le Scienze. L’unica strategia che dovresti mettere in atto è studiare ad alta voce, anche registrando e riascoltando quello che hai letto. Hai un’eccezionale memoria uditiva! Mettila a frutto, perché sarà sempre più preziosa, man mano che ti applicherai.

Per quanto riguarda i rapporti umani, invece, sei un po’ troppo cauto, un po’ troppo “sulle tue”. Hai la capacità di riflettere molto (e questa è una bellissima dote) ma non sei molto elastico: quello che decidi, quello che vuoi, quello che desideri deve essere preso con un po’ più di ELASTICITA’.

A volte, l’attività fisica mirata può ottenere un’apertura anche nel carattere. Di solito, consiglio un paio d’ore di equitazione alla settimana. O passeggiate lunghe, con cani appresso (ti sarebbe molto utile). Movimento all’aria aperta, anche col brutto tempo, anche se i ghiacciolini scendono dal naso…

Va benissimo anche la bici, che già fai, ma ci unirei , ogni tanto, anche il cavalcare un altro tipo di sella, con soggetto pensante che ti porta.
Vedi, Luca, tu sei molto cerebrale – e questo è un buon salto di qualità rispetto alla media degli studenti – ma ora è il caso che tu diventi anche un po’ “compagnone”, che tu faccia valere anche le innegabili doti di simpatia che hai: tra poco inizierà l’assedio delle fanciulle: vorrai mica solo spiegare teoremi e basta, no?

Complimenti per il cervello …

CONDIVIDI
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *