Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – Venerdì 6 novembre, alle ore 21, presso il Teatro dell’Oratorio “San Luigi” la nota attrice novarese è a Leno con uno spettacolo toccante ed attuale. Nel mese che anticipa l’apertura dell’anno giubilare della misericordia indetto lo scorso settembre da Papa Francesco, la Fondazione Dominato Leonense e la Parrocchia dei Ss. Pietro e Paolo di Leno, propongono lo spettacolo “La misericordia”, scritto ed interpretato da Lucilla Giagnoni.

misericordia2Attrice e regista teatrale, Lucilla Giagnoni è autrice di numerosi spettacoli, tra cui “Ecce Homo” e “Chimera”, che hanno incantato la città di Brescia con oltre 10 giorni di repliche consecutive negli scorsi anni. “Beati i misericordiosi, perché riceveranno misericordia”. In un viaggio che parte dalla misericordia come virtù della reciprocità, l’interpretazione della Giagnoni, carica di emozione e di energia, guida gli spettatori in un percorso antropologico e spirituale: la beatitudine evangelica della misericordia letta come virtù morale e condivisa del nostro vivere quotidiano.

Ma che cosa sono poi mai le beatitudini, se oggi dovessi raccontarle a mia figlia adolescente, che ama i supereroi come X Man e Capitan America? Sono come i superpoteri, se le sfrondiamo dall’aspetto un po’ antico delle parole, se andiamo a scoprire quello che custodiscono.”

Lo spettacolo si dedica poi alla misericordia umana, civile, intesa non solo come perdono, ma anche come accoglienza, coraggio, capacità di mettersi in gioco e opportunità, da donare ad ogni uomo, di esprimersi secondo tutte le potenzialità contenute nella sua natura. Un’intensa rappresentazione dell’incontro tra fede e dimensione civica nella vita di comunità, per celebrare un valore, quello della misericordia, le cui radici affondano nella storia antica.

Lo spettacolo è accompagnato dalle musiche originali di Paolo Pizzimenti e dalle proiezioni video di Massimo Violato. Lo spettacolo è organizzato dalla Fondazione Dominato Leonense, in collaborazione con l’associazione teatrale CaraMella e la Parrocchia lenese, nell’ambito della scuola teatrale “Il Teatro di Desiderio”, e TeatrAction, progetto che ha come finalità la diffusione del teatro.

Il costo del biglietto è di 12 euro.

CONDIVIDI
Daniela Iazzi
Cremonese di origine, studentessa a Milano e residente a Fidenza. Frequenta la Bocconi e si specializza in Arte, cultura e comunicazione. Lavora dal 2005 presso la Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove promuove la storia del Monastero benedettino “Ad Leones” e attività di promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *