Tempo di lettura: < 1 minuto

Padernello, Brescia. “Io vorrei essere là sulla mia verde isola ad inventare un Mondo fatto di soli amici”  Sono le parole di Luigi Tenco, le altre parole quelle delle sue canzoni sono nell’evento: “L’amore senza retorica” spettacolo dedicato al cantautore italiano e agli artisti della scuola genovese che si terrà venerdì 6 luglio  alle 21 nello splendido maniero quattrocentesco.

La canzone d’autore di Luigi Tenco è la protagonista del concerto, versi indimenticabili che hanno raccontato l’amore a modo suo, il suo malessere dinnanzi ad una società sospesa, disorientata e in attesa di un forte cambiamento.

Con “L’amore senza retorica” l’Associazione Musicale Brixia Camera Chorus vuole ricordare uno dei migliori cantautori italiani e i musicisti della scuola genovese, con  Fabrizio De Andrè, Gino Paoli, Sergio Endrigo, Bruno Lauzi e Umberto Bindi, reinterpretandone i brani negli spazi del cstello simbolo della Bassa Bresciana.

Lo spettacolo prevede la partecipazione straordinaria di Massimo Guerini e gli arrangiamenti originali e direzione d’orchestra di Francesco Andreoli. È un viaggio nella canzone d’autore di Luigi Tenco che rivoluzionò la musica italiana, attraverso la sua scrittura raffinata e l’idea che le canzoni dovessero veicolare messaggi importanti: pur parlando di amore non cedevano alla retorica melodrammatica. Un tratto distintivo della scuola genovese, da vivere ed ascoltare al Castello di Padernello.