Riva del Garda, Trento. Luminaria, il nuovo Light Festival di Riva del Garda si accenderà dal 26 al 30 agosto nell’ambito della storica Notte di Fiaba!

Il festival si concretizzerà in un itinerario diffuso nel centro storico di Riva del Garda, tra opere di light-art, videoproiezioni e installazioni che saranno sintesi creativa tra le suggestioni architettoniche dei luoghi e gli spunti offerti dalle favole più̀ amate.

Tema del festival sono gli archetipi delle fiabe; le nove installazioni non saranno dunque dedicate ad una storia in particolare, ma svilupperanno artisticamente personaggi e simboli che attraversano l’intera narrativa fiabesca: il lupo, le principesse, le formule magiche e molti altri ancora.

Un percorso luminoso che accompagnerà il pubblico alla scoperta del centro storico, rispettando il distanziamento sociale e incoraggiando una visita della città con il proprio ritmo, grazie alla formula che prevede l’accensione delle opere dalle 20.30 all’1 del mattino per 5 giorni.

Luminaria nasce come un importante impegno per l’intera comunità. Il Comitato Manifestazioni Rivane ha messo in campo numerosi strumenti per favorire la ripartenza del comparto economico locale, promuovendo appuntamenti per grandi e bambini che, nel rispetto dei protocolli vigenti, intendono attirare un numeroso pubblico tra le strade di Riva del Garda.I locali e gli abitanti sono chiamati a diventare protagonisti, per costruire un percorso luminoso che accompagnerà il pubblico nella visita del centro storico. Ristoranti e bar potranno accendere di colori i tavoli e i locali con suggestivi corpi illuminanti, i commercianti potranno personalizzare le loro vetrine con corpi luminosi o oggetti a tema. Anche i semplici cittadini saranno coinvolti, invitati ad esporre un lume alle finestre recuperando l’antica tradizione della Luminaria.

L’iniziativa, ospitata per il primo anno nel contenitore “Notte di fiaba”, nei prossimi anni diventerà un appuntamento fisso della programmazione culturale di Riva del Garda, arricchendosi progressivamente di collaborazioni artistiche, anche in chiave internazionale, e spostando la “festa di fine stagione”, che negli anni della fondazione della “Notte di fiaba” era collocata nell’ultimo fine settimana di agosto, al periodo ottobre-novembre, anche nell’ottica di un più lungo godimento delle installazioni.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.