Tempo di lettura: 3 minuti

Casalmaggiore, Cremona. Teatro, musica e danza per accendere la notte, il desiderio di raccontare e il piacere di ritrovarsi. Prende il via Lunazione, la rassegna estiva, realizzata dal Comune di Casalmaggiore e dal Teatro Comunale, direzione artistica Giuseppe Romanetti, che da giugno a luglio si svilupperà in alcuni suggestivi luoghi all’aperto del centro cittadino con artisti di grande rilievo.

Primo appuntamento è domenica 20 giugno alle ore 21.30 presso il Chiostro di S. Chiara in via A. Formis 5 con Boomerang gli Illusionisti della Danza. In questa nuova produzione RBR Dance Company Illusionistheatre, che da anni porta in scena progetti artistici atti a sensibilizzare il rispetto per l’ambiente, dà vita a un viaggio onirico che inizia con la comparsa della vita sulla terra, la nascita dell’uomo e che si sviluppa poi in tre ambienti diversi ma tra loro collegati dalla presenza, diretta o indiretta, del genere umano. Lo spettacolo, supportato da scelte registiche altamente ipnotiche, l’uso magistrale di luci e da musiche evocative, cattura lo spettatore in un viaggio che ciascuno di noi dovrebbe intraprendere per capire come ad ogni nostra decisione o azione, consapevole o meno, ne corrispondono di uguali e contrarie anche quelle che mettiamo in atto nei confronti dell’ambiente in cui viviamo.

Giovedì 24 e venerdì 25 giugno, dalle 10.30 alle 19.00, Piazza Garibaldi ospita B.R.A.C.I. Brevi Ricordi Antichi Creano Immagini. Lo spazio scenico è un carro scenografato. Alle persone è richiesto di salirvi recando un oggetto che racchiuda una storia o un ricordo speciale della città o di antiche tradizioni per raccontarne la storia. Per ciascuna di questa sarà creato un archivio fotografico, un docufilm di 15/20 minuti con all’interno tutti i momenti migliori dei “racconti filmati” e una panoramica della città. In post-produzione saranno create delle “pillole” dei singoli racconti che saranno caricati sul sito e sui social di B.R.A.C.I. Ognuno potrà esser visto e rivedersi.

Martedì 29 giugno alle ore 21.30 al Cortile di Palazzo Melzi, ingresso da Vicolo del Tesoro, Ratpackmusic presenta Amedeo Ariano “Triplets” Considerato dal pubblico e dalla critica tra i migliori batteristi italiani di jazz, Amedeo Ariano, grazie alla sua versatilità musicale, vanta collaborazioni con jazzisti internazionali, come George Coleman, Johnny Griffin e Benny Golson e artisti italiani tra i quali il cantautore Sergio Cammariere, con cui collabora da 22 anni, Lucio Dalla e Renzo Arbore.

Sabato 17 luglio alle ore 21.30 al Chiostro di S. Chiara in via A. Formis 5 il Teatro La Ribalta – Kunst Der Vielfalt presenta Otello Circus Premio UBU 2018 per il progetto speciale a Antonio Viganò e al Teatro La Ribalta – Kunst der Vielfalt “per la qualità della ricerca artistica, creativa e politica in ambiti spesso marginali e con attenzione capillare alla diversità.”, “Otello Circus” è una versione dell’Otello ispirata all’Opera musicale di Verdi e alla prosa di Shakespeare. Gli attori ed i musicisti di-versi restituiscono l’Opera con una propria personale visione, una propria singolare poetica, mettendo in scena un grande circo dei sentimenti umani dove tutto è dominato dalle passioni e dalle ambizioni dei personaggi.

Giovedì 29 luglio alle ore 21.30 sempre al Chiostro di S. Chiara Claudio Cinelli, una delle figure più eclettiche del panorama artistico teatrale italiano, con le Porte Girevoli presentano HEARTBEAT Una meravigliosa favola su tutti gli amori, quelli che ci fanno sognare davanti a una nuvola e ci costringono ad inventare, Heartbeat è uno spettacolo di sketch dedicato all’amore, uno spettacolo poetico, pazzo, malinconico, toccante, emozionante, comico, tremendamente satirico, che unisce il moderno teatro di figura con la danza e il mimo, il virtuosismo alla fantasia. Heartbeat racconta l’amore, quell’amore che a volte gettiamo al vento, che ci fa sognare davanti a una nuvola, che ci costringe ad inventare.

Sabato 31 luglio 2021 alle ore 21.30 al Cortile di Palazzo Melzi, ingresso da Vicolo del Tesoro, Ratpackmusic presenta Alex Sipiagin Upstream Quartet, con Alex Sipiagin, alla tromba, Michele Calgaro, alla chitarra, Yuri Goloubev, al basso Mauro Beggio, alla batteria. Il trombettista newyorkese Alex Sipiagin fa parte a pieno diritto della stretta cerchia dei Jazz World Top Players, avendo inciso in maniera significativa sulla storia del jazz contemporaneo attraverso album e live performances con i migliori musicisti del momento.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.