Bergamo – Quattro lezioni per esplorare il cinema e i film come parte di un più grande mappamondo, quello della cultura cinematografica, allo scopo di comprendere il sistema del cinema internazionale e del nostro Paese.

È l’obiettivo del corso “L’universo del cinema” a cura di Roy Menarini, proposto dall’Associazione Bergamo Film Meeting Onlus, che si svolgerà nei pomeriggi di venerdì 16 e sabato 17 febbraio e di venerdì 23 e sabato 24 febbraio, presso lo Spazio ParolaImmagine – GAMeC | Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, in via San Tomaso, 53.

Durante le quattro lezioni si affronteranno le nozioni relative alle culture della produzione/distribuzione/esercizio, quelle della critica cinematografica, del film come prodotto e come valore culturale, per poi soffermarsi sui festival e sull’insegnare il cinema e il linguaggio: dalla storiografia all’analisi del film.

Questo approccio mira a unificare le molte dimensioni che per solito vengono affrontate separatamente. Strumenti di questo tipo potranno chiarire i processi culturali, simbolici e anche decisamente pratici che chi si occupa di cinema, e non solo, deve maneggiare con competenza, nessuno escluso.

E’ un progetto di Bergamo Film Meeting Onlus, con il sostegno Fondazione Cariplo e in collaborazione con GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo.

Roy Menarini insegna Cinema e Industria Culturale presso l’Università di Bologna. Dirige la rivista Cinergie – Il cinema e le altre arti. Studia le trasformazioni dei media digitali, della critica e della cultura cinematografica. Ha pubblicato numerosi volumi dedicati alla storia del cinema italiano e al cinema contemporaneo. Ha scritto di recente “Il corpo nel cinema” (B. Mondadori, 2015). Collabora a varie testate, tra cui Film Tv e MyMovies. È consulente e docente anche presso la Cineteca di Bologna, oltre che per diversi Master universitari.