Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia – E’ entrato nella rosa dei 14 finalisti “M603” il cortometraggio realizzato dall’associazione “Condividere la strada della vita” di Brescia e in concorso al Festival Internazionale di Film Corti “Tulipani di Seta Nera”.

Un progetto importante, nel quale ha creduto anche Cassa Padana Bcc che ha cofinanziato la realizzazione del film.

L’edizione 2017 si svolgerà il 28 e 29 aprile alla Casa del Cinema di Roma, con la rassegna dei corti finalisti e tanti eventi paralleli. Serata finale il 30 Aprile presso il Teatro Olimpico di Roma.

M603 è il codice delle forze dell’ordine che segnala “incidente mortale”. Il cortometraggio, prodotto da MAC Film per la regia di Cristian Benagio, è tratto dal libro “La folle corsa” del poliziotto Antonio Savoldi e racconta la storia di due giovani ragazzi, di due genitori e di due agenti di polizia.

Una serata normalissima, un’uscita con gli amici nella quale Andrea ed Elena viaggiano insieme sul motorino, ed un duro “scontro” con la realtà. Ed è qua che cambia il punto di vista: a scorrere saranno le sensazioni ed emozioni di un agente che dovrà comunicare ai genitori la peggiore delle notizie. Il corto traccia la sottile linea di confine tra i doveri professionali di un agente di polizia e le emozioni dell’uomo che, anche in minima parte, si immedesimi nei panni di chi riceve le tragiche notizie di cui è egli stesso portatore.

A curare la realizzazione del corto, “Condividere la strada della vita”, associazione di volontariato bresciana che nasce da familiari di vittime della strada e volta a sensibilizzare l’opinione pubblica ed istituzionale sul tema della sicurezza stradale.

Al cortometraggio che entro fine aprile 2017 riceverà il maggior numero di visualizzazioni sarà assegnato il premio del pubblico del mondo digitale: Premio Sorriso Rai Cinema Channel. Obiettivo del concorso è di promuovere il lavoro di giovani autori che con le proprie opere ed immagini narrano “non il semplice racconto di una diversità, ma l’essenza della diversità, sapendola soprattutto valorizzare”.

Un messaggio importante, quello del corto, che intende sensibilizzare tutte le fasce di età, in particolar modo quella giovanile, sui rischi della scarsa attenzione alla guida e sull’importanza del valore della vita.

Guarda il cortometraggio “M603”!