Tempo di lettura: 2 minuti

Emilia-Romagna – Dopo il grande successo delle precedenti edizioni ritorna “Fattorie aperte”: la storica manifestazione di promozione dell’agricoltura e della sana alimentazione, organizzata dalla Regione Emilia-Romagna.

Per le quattro domeniche di maggio (5, 12, 19 e 26), saranno 145 le realtà della Regione, tra cui 135 fattorie e 10 musei, che apriranno le porte e proporranno visite guidate, escursioni, degustazioni di prodotti tipici, biologici e aziendali, dimostrazioni pratiche e laboratori che permetteranno a chi vive in città di scoprire l’identità rurale e l’autenticità dei sapori, con l’obiettivo di promuovere un’agricoltura di qualità e un rapporto più stretto tra cittadini e mondo rurale.

Le 145 realtà, dalle 10 alle 18, accoglieranno famiglie, bambini, curiosi, amanti della natura e della buona tavola, proponendo ciascuna le proprie specificità e offrendo un’ampia gamma di offerte culturali, gastronomiche, educative e ludiche, degustazioni e vendita diretta dei prodotti aziendali, ristorazione, valorizzazione dell’ambiente naturale, illustrazione delle tecniche produttive e delle caratteristiche aziendali.

Si imparerà a fare il pane, curare l’orto, prendersi cura degli animali della fattoria, scoprire giochi e mestieri di una volta, visitare un giardino botanico e passeggiare con i pony. Queste e tante altre sono le attività di Fattorie Aperte rivolte ai bambini di tutte le età e famiglie per imparare divertendosi.

Queste domeniche saranno l’occasione per riscoprire i tempi, i mestieri, gli animali, le coltivazioni e lo stile di vita di chi nella fattoria abita e lavora, per passare una giornata in mezzo al verde, passeggiando nei campi, osservando da vicino gli animali e, soprattutto, assaggiando i prodotti tipici delle nostre terre, magari coltivati secondo le regole dell’agricoltura biologica e integrata.

Nelle fattorie aderenti si potranno acquistare tanti prodotti direttamente da chi li produce. Un modo virtuoso di fare la spesa che accorcia i passaggi intermedi tra consumatore e produttore e che garantisce alimenti genuini e a chilometro zero. Tornando in città si potrà continuare la spesa intelligente in uno dei tanti mercati contadini diffusi nel territorio.

CONDIVIDI
La Redazione
Siamo a Leno (Brescia) presso il Centro Polifunzionale di Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo. Se volete, venite a trovarci. Vi offriremo un caffè e faremo due chiacchiere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *