Tempo di lettura: 2 minuti

Manerbio (Brescia) – Da tempo si avverte la necessità di avvicinare fin da piccoli i bambini alla cultura scientifica. La rigorosità della ricerca, l’importanza dei fatti e la familiarità con il metodo scientifico possono essere strumenti di apprendimento importanti.

Per questo motivo l’associazione Brainstorm propone 4 laboratori didattici rivolti in particolare alle bambine e ai bambini tra gli 8 e i 9 anni. L’obiettivo è quello di far misurare i piccoli con attività adeguate alla loro età e pensate per stimolarne pensiero e sensi.

I primi 3 appuntamenti si terranno presso l’aula didattica del Museo Civico di Manerbio e del Territorio (Piazza Cesare Battisti 2) mentre l’ultimo incontro avrà luogo per ragioni tecniche presso l’aula informatica della scuola parrocchiale “S. Angela Merici” in via Crocifissa di Rosa n. 21. Tutte le attività si terranno tra le 15 e le 17.

Il primo appuntamento si terrà il 26 ottobre con Angelo Rodriguez, biologo e laureando in nutrizione presso l’Università degli Studi di Milano, già collaboratore dell’ATS del capoluogo lombardo per cui svolge negli ospedali attività di prevenzione e contrasto dell’obesità.

Seguirà il 23 novembre l’incontro “Chimica: dove si nasconde nella vita di tutti i giorni?” con Laura Fiameni. Chimica di formazione, si è laureata presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia ed è oggi ricercatrice presso l’Università degli Studi di Brescia.

Sabato 25 gennaio si parlerà di Astronomia e Fisica con Wladimiro Marinello, da sempre impegnato su questi temi con interventi nelle scuole e membro dell’Unione Astrofili Bresciani.

Infine il ciclo di incontri si concluderà con l’incontro legato all’informatica dal titolo “Programma il tuo primo videogioco” tenuto da Edoardo Elidoro, informatico e membro dei Linux User Groups di Cremona e della Bassa Bresciana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *