Mantova. Due giorni dedicati ai curiosi, a quelli che davanti a un portone chiuso iniziano a sognare i giardini che non possono vedere. Sabato 26 e domenica 27 con Interno Verde si spalancheranno i portoni con la manifestazione che per un weekend renderà possibile esplorare i più suggestivi e curiosi giardini privati del centro storico di Mantova, isole segrete ricche di memoria e ricordi, attraverso i quali è possibile leggere la storia, i cambiamenti e i vissuti della città.

Arricchirà l’iniziativa un fitto calendario di eventi a tema, realizzato grazie alla partecipazione delle istituzioni, delle associazioni e delle aziende del territorio: itinerari guidati, incontri tematici, laboratori per adulti bambini, ciclopasseggiate, mostre fotografiche e d’arte contemporanea.

Come funziona? Sia sabato che domenica i giardini saranno aperti dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, salvo diversamente indicato. Ognuno potrà scegliere in autonomia quali luoghi visitare e costruire il proprio itinerario attraverso la città.

L’iscrizione al festival è valida per entrambe le giornate. Prevede un contributo di 10 euro, gratis per i bambini fino ai 13 anni di età. Ridotto a 5 euro per le persone con disabilità e per l’eventuale accompagnatore. Ridotto a 8 euro per gruppi organizzati di almeno 25 persone, da prenotare in anticipo scrivendo all’indirizzo info@internoverde.it

Al momento dell’iscrizione verrà consegnato il kit che comprende il braccialetto che permetterà l’accesso ai giardini, la mappa e il programma delle attività. Fino ad esaurimento copie verrà inoltre consegnato in omaggio il libro a colori che raccoglie le fotografie e le informazioni storiche, architettoniche e botaniche dei luoghi che si andranno a scoprire.

Interno Verde si svolge regolarmente anche in caso di maltempo. Un festival sicuro e accogliente. L’associazione Ilturco, che ha ideato e organizza Interno Verde, ha definito in collaborazione con l’amministrazione comunale di Mantova un protocollo per tutelare la salute delle persone che parteciperanno alla seconda edizione del festival.

Per conoscere nel dettaglio le misure adottate, è possibile scaricare questo documento.

Ilturco ringrazia già da ora i proprietari dei giardini, i volontari e i visitatori di Interno Verde, che sicuramente sapranno dimostrare attenzione e sensibilità, nella consapevolezza che è necessario l’impegno di tutti per vivere insieme questa bella esperienza, in un’atmosfera serena e sicura.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.