Tempo di lettura: 4 minuti

Mantova – Confermato l’appuntamento autunnale della fiera dedicata all’antiquariato librario e al collezionismo cartaceo in Italia, che accoglie librerie antiquarie e commercianti di stampe e cartografie antiche provenienti dall’Italia e dall’Europa.

In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, tra gli stand degli espositori sarà possibile scovare alcune delle opere e produzioni letterarie tra le più rare
del grande poeta e padre della lingua italiana.

Nella città di Mantova, la fiera dedicata all’antiquariato librario e al collezionismo cartaceo in Italia – dopo il recente successo dell’edizione di giugno che l’ha vista tra i primi eventi post-Covid del settore a tenersi in presenza in Italia e in Europa – si consolida come la manifestazione più longeva e di riferimento del settore a livello nazionale e conferma l’appuntamento autunnale.

Sabato 18 e domenica 19 settembre,  all’interno del chiostro del Museo Diocesano Francesco Gonzaga di Mantova a due passi dal Museo Archeologico e da Palazzo Ducale, torna Mantova Libri Mappe Stampe, la prima mostra mercato per i cultori della carta antica, che accoglie librerie antiquarie e selezionati commercianti di stampe e cartografie antiche provenienti dall’Italia e dall’Europa.

Per questa nuova edizione sono attesi oltre 45 espositori provenienti dal tutta la penisola, dove è possibile ammirare e acquistare le migliaia di esemplari originali, libri antichi e capolavori dei più grandi maestri incisori.

DANTE ALIGHIERI
Nell’anno in cui ricorre l’anniversario dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, autore della Divina Commedia, proprio nella terra dove nacque Virgilio, l’edizione autunnale sarà occasione per tutti i visitatori di andare a caccia tra gli stand di opere e produzioni letterarie del grande poeta, tra le più rare e curiose, di vario genere e per tutte le tasche.

Tra le numerose opere dantesche che sarà possibile trovare sui banchi degli espositori segnaliamo due opere di particolare pregio: la prima, Dante Alighieri [opera] con l’espositioni di Christoforo Landino, et D’alessandro Vellutello. Sopra la sua comedia dell’inferno, del purgatorio, del paradiso.

Con tavole, argomenti, & allegorie, & riformato, riveduto, & ridotto alla sua vera lettura, per Francesco Sansovino Fiorentino. Si tratta di una bella e importante edizione cinquecentina, edita da Francesco Sansovino e pubblicata dalla famiglia Sessa nel 1564.

La seconda opera da segnalare è La Comedia di Dante Alighieri con la noua espositione di Alessandro Vellutello. Venezia: Francesco Marcolini per Alessandro Vellutello, 1544, una tra le più celebri edizioni dantesche del sec. XVI, la prima col commento di Vellutello, mirabilmente illustrata con raffigurazioni di straordinaria modernità.

Per questa nuova edizione, Mantova Libri Mappe Stampe ha lanciato una nuova iniziativa per tutti i giovani commercianti di carta antica (si tratti di libri antichi e rari, stampe o cartografia d’epoca), che parteciperanno gratuitamente alla manifestazione e potranno lavorare al fianco di professionisti e veterani dell’evento. I requisiti necessari per poter usufruire di questa opportunità erano – oltre a non aver ancora compiuto i 36 anni – l’essere titolari di una partita iva pertinente e non aver mai partecipato alla manifestazione.

Obiettivo dell’iniziativa è aprirsi al pubblico dei più giovani appassionati della stampa e del libro antichi, sostenendo coloro che di questa passione ne hanno fatto un vero e proprio lavoro. Una sorta di incoraggiamento, dunque – dopo un anno che ha particolarmente messo alla prova gran parte delle attività economiche – che si accompagna alla possibilità concreta di confrontarsi con un pubblico più vasto e di lavorare al fianco dei più navigati professionisti del settore, che da sempre costituiscono il nucleo dell’evento.

La mostra mercato Mantova Libri Mappe Stampe vanta un vasto tesoretto in carta e inchiostro da ammirare e acquistare, con volumi di pregio, incunaboli e cinquecentine uscite dai torchi di stampatori famosi come Aldo Manuzio e Giunta, assieme ad altre, più numerose e abbordabili, rarità e curiosità bibliografiche dal XVI al XX sec.​

Ricchissima anche l’offerta cartografica che comprende mappe, atlanti, vedute e piante topografiche italiane, europee e del mondo, e quella delle stampe decorative (di ogni epoca e soggetto: botanica, zoologia, marina, caccia, anatomia, scienza, araldica, architettura, ritrattistica, enogastronomia ecc.). Non mancheranno le opere dei più Grandi Maestri Incisori (come Dürer, Raimondi, Ghisi, Piranesi, Rembrandt e Van Dyck, solo per citarne alcuni), e le grafiche dei protagonisti della storia dell’arte del ‘900 europeo (come Burri e Fontana).

La manifestazione si svolgerà, anche in questa occasione, nel rispetto delle norme sanitarie anti Covid. Per partecipare, non è richiesto il GREEN PASS (salvo nuove disposizioni governative).

Nata nel 1975 con l’associazione culturale Il Frontespizio, Mantova Libri Mappe Stampe è stata la prima manifestazione dedicata esclusivamente alla carta antica e preziosa del panorama italiano. Mantova è la città che la ospita, fin dalle sue origini, una tra le due città gioiello della famiglia Gonzaga che vanta, tra le sue discendenze, il Duca Vespasiano, un vero cultore del libro e fondatore della vicina Sabbioneta.

Dopo un decennio di interruzione, dal settembre 2019 la manifestazione è tornata nella sua formula semestrale di mostra mercato, riaffermandosi subito come appuntamento di riferimento per la qualità della proposta espositiva, attentamente selezionata, e all’internazionalità degli espositori coinvolti.

 

 ​