Mantova – Cinque giorni, 200 artisti di fama internazionale, oltre 180 eventi e almeno un centinaio di concerti.

Ecco Mantova Chamber Music Festival, molto più di un festival musicale. Percorsi tematici di visita, itinerari culturali e workshop s’intrecciano ai concerti di una manifestazione internazionale che vuole essere un omaggio alla musica da camera: nei giorni del Festival, Mantova si offre ai visitatori in una prospettiva inedita d’incontro tra musica, arte e architettura.

Il Mantova Chamber Music Festival scommette sul connubio tra eccellenze artistiche suggerendo un’innovativa modalità di fruizione della città – dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO – capace di interessare un pubblico vasto e variegato. I capolavori musicali d’ogni tempo entrano in dialogo con l’arte di Giulio Romano, Andrea Mantegna, Domenico Fetti, Pisanello e Rubens.

Qui, gli appassionati di musica Classica ritrovano una dimensione d’ascolto più autentica: recuperando lo spirito originario del fare e fruire la musica da camera, i concerti, affidati a eccellenti musicisti, trovano ambientazione in sale che per struttura, dimensioni e acustica richiamano i luoghi d’elezione per i quali quella musica veniva ideata e composta.

Il Festival rappresenta un’occasione ideale per chi desideri riscoprire una città simbolo del Rinascimento, in prospettiva originale, attraverso una full immersion nel Bello, declinato nelle sue più alte espressioni.