Mi chiamo Francesca, ho 25 anni e studio scienze forestali, sono fidanzata da 2 anni.
Ho letto i sogni di Irene, e vorrei sapere se posso avere anch’io un’interpretazione di alcuni sogni che faccio con ricorrenza:

  1. Mi è successo spesso di sognare di cadere da un armadio alto, oppure di cadere giù per una tromba delle scale, e di svegliarmi “in volo” prima dell’impatto con il pavimento, mi mette molta ansia.
  2. Sogno spessissimo di respirare sott’acqua, questa notte addirittura ero con il mio mio fidanzato, mia cugina e suo marito, eravamo tutti sott’acqua e stavamo chiaccherando tranquillamente. Eravamo sul fondo del mare vicino a un relitto che proprio qust’estate siamo andati a vedere tutti insieme, all’isola d’Elba. Mi sveglio sempre quando “realizzo” che stò respirando sott’acqua, questo sogno non mi mette ansia.
  3. Un altro sogno abbastanza ricorrente, che mi mette sempre molta ansia, è che esco di casa per recarmi a lavoro e appena entro in macchina mi accorgo di non avere le scarpe, e di essere in ciabatte, o con i piedi nudi.

Grazie dell’attenzione, Francesca.


Risponde la psicologa Anna Grasso Rossetti

1) Il primo sogno indica che Francesca teme il “buttarsi”, (che , simbolicamente, rappresenta l’affrontare le novità), soprattutto legate a quello che riguarda il dono di sè (fisicamente, emotivamente, produttivamente) alle persone che ha accanto. Francesca vorrebbe provare, assaggiare, mettersi alla prova, ma teme la delusione di queste scelte radicali, anche se, in fondo, sa che potrà farcela, senza danni.

2) L’acqua, per Freud, è la femminilità. L’inconscio di Francesca le suggerisce, attraverso le immagini oniriche, di non averne paura, ma di viverla in serenità, con gioia e sicurezza

3) Essere senza una parte del proprio abbigliamento è indice di insicurezza, del temere il giudizio altrui. Sarebbe interessante vedere la grafia di Francesca, in questo periodo, per individuare le vere ragioni dell’ansia di base. Timore, di solito, di non essere all’altezza delle aspettative di qualcuno. Dato che i piedi, simbolicamente, rappresentano la sensualità erotica, forse una chiacchierata sincera con il proprio partner potrebbe aiutare a chiarire il tutto.  Francesca mi scrive di “sogni ricorrenti”: sono iniziati PRIMA o DOPO il fidanzamento?