Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Due giornate di musica classica sul palcoscenico del teatro Filodrammatici con li studenti del conservatorio Marenzio di Brescia, il 14 e 15 ottobre eseguiranno brani di vari compositori alternando strumenti, dal violino al pianoforte, dalla chitarra agli strumenti a fiato, per una maratona musicale di alto livello, dalle ore 18 alle 21. Le due serate di musica hanno il sostegno di Cassa Padana.

Marenzio Plays è un progetto che nasce nell’ambito del fruttuoso rapporto tra il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia, le scuole di musica e le associazioni concertistiche bresciane, finalizzato alla crescita della cultura musicale nel territorio e attuato grazie a una serie di convenzioni, in un’azione sinergica di rete atta a moltiplicare i momenti di diffusione della musica.

Le istituzioni convenzionate con il Conservatorio mettono a disposizione i loro spazi per la possibilità agli studenti del conservatorio di fare una concreta esperienza concertistica.
Le esibizioni vogliono inoltre creare un’occasione per far crescere la motivazione presso i giovani musicisti delle diverse scuole in relazione al prosieguo degli studi musicali.

Intitolato nel 1993 a Luca Marenzio, il Conservatorio di musica di Brescia si colloca in una posizione di evidenza nel contesto nazionale, sia per la completezza delle discipline attivate sia per la validità musicale e culturale dei docenti che vi operano. Oggi la sua connotazione programmatica è da individuarsi in una più stretta connessione operativa con le forze della città ed in un ruolo sempre più centrale per l’attività musicale di Brescia stessa. Ha inoltre una seda a Darfo fondata nel 1978, ospitata nei locali dell’ex Convento Queriniano.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *