Tempo di lettura: 2 minuti

Mi scrive Martini, maschio, anni 28, mano destra

grafo_martini
Compattezza e desiderio di essere in “giusta” sintonia con l’ambiente: queste le due caratteristiche precipue del soggetto scrivente.

Martini non indulge ad irrequietezza, non si agita inutilmente e non perde il ben dell’intelletto se le cose non vanno come dovrebbero andare.
Grazie ad una fortissima capacità analitica, scinde il tutto (l’argomento, il fatto) nelle varie componenti, parcellizza il problema e lo supera, gradino dopo gradino.

Può essere un buon padre, un buon educatore, dato che la grafia propone una combinazione di Segni che indicano:

  • capacità educative favorite da pazienza (per “pazienza” non si intende una remissività totale nei confronti dell’ambiente e delle difficoltà da esso portate, quanto una rara capacità di attendere il momento propizio per agire, con efficacia e volitività, per arrivare all’obbiettivo, senza gravare sugli altri in modo forte ed impositivo)
  • capacità di comprendere religiosità, moti dell’animo e dello spirito
  • capacità di porre intensamente l’attenzione, senza stancarsi
  • facilità all’apprendimento delle “Scienze Umane”: psicologia, psichiatria, medicina, pedagogia, filosofia, lingue, antropologia
  • più idealista che pratico, ma questo non significa che non possa ben attivarsi anche nel campo materialistico
  • tende al rigore, soprattutto in campo scientifico ma, se come educatore e padre può dare il meglio di sé, nei rapporti interpersonali con i coetanei e con i superiori, la tendenza di questo soggetto è più di chiusura, a meno che non si senta veramente accolto ed al sicuro.

Per quanto riguarda l’affettività vera e propria, un Segno indica:

  • lieve scetticismo nel considerare la spontaneità e la sincerità altrui
  • lieve permalosità, dovuta ad esperienze negative del passato
  • riservatezza, sempre mediata da esperienze passate
  • grande capacità di dare affetto ( meno, di suscitare l’affettuosità negli altri, per la già notata riservatezza).

Quasi quasi, Martini potrebbe usare come emblema un solare riccio di castagna: meravigliosamente buono dentro, estremamente pungente fuori, a meno che non si sappiano usare strategie ad hoc, per “aprirlo”.

CONDIVIDI
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *