Tempo di lettura: 2 minuti

Mi scrive Max, 41 anni, mascio, mano destra

grafo_max

Grafia scattante, ariosa, estrosa ….originale.
L’amore per la vita, ma anche mille dubbi e trentamila diffidenze.
Contentezza del proprio esistere e cautela nel pensare che anche altri (oltre a se stesso) siano degni di fiducia…

Fantasticherie di tipo erotico/sessuale, insieme a simpatie ed antipatie viscerali, con sdegnato rifiuto per chi non la pensa come lui…ma MAI rivelarlo…nascondere il tutto sotto velata ironia, sotto metafore e giri di parole profondi, acuti…ed indicanti solitudine mascherata da gioia.

Bella, complessa, strategicamente evoluta personalità, quella di Max. Estremamente articolata, quasi un labirinto del ‘700 in cui perdersi per chiamare aiuto da chi ci ama e ci può soccorrere. Ed arrivata ad un punto di ricerca di conferme, ma non da chi lo conosce… Perchè chi lo conosce SA SOLO quello che MAX stesso ha voluto far capire di sé.

“Proviamo anche questa” ha pensato, mentre scriveva ed elucubrava.
Emotivo, ma deciso a non farlo capire. Sentimentale, ma guai a chi lo presuppone. Eccezionalmente dotato per calibrare resistenze nella realtà, conseguenze ad atti ed a parole. E quanta tenerezza, data e non ricevuta, e voluta e non compresa da chi gli sta accanto…FAME di tenerezza, di accettazione…ma MAX mostra, al mondo, solo una facciata, poche sfaccettature. Troppo pericoloso, secondo le SUE concezioni…e se, poi, qualcuno lo capisse veramente?

Meglio compensarsi a livello fantastico, con una creatività di pensiero che ha dell’eccezionale. E poi, c’è la sua capacità organizzativa, che fa credere che in lui vi sia solo solidità, non poesia. Ma la poesia c’è, e c’è anche amore per la vita, in OGNI accezione. Sarebbe da conoscere, da invitare a cena, tra candele accese e penombra e cibi raffinati, anche se semplici..con un tocco di originalità.

MAX è dotato in modo incredibile della capacità di comprendere la raffinatezza estrosa, il particolare, minimo ma ricercato e veramente delicato. MAX è dotato di acutezza mentale, che gli fa cogliere ed apprezzare e recepire nella sua globalità ogni piccolissima parcellizzazione del vissuto…

Complimenti a MAX, anche se quello che è, ora, a 41 anni, è costato fatica, a volte dolore, spesso incomprensione da parte dell’habitat. MAX…per piacere…non cambi. Cerchi solo di raccogliere il bello che sa riconoscere…e di viverlo, profondamente, in un TUTTO che la soddisfi appieno.

CONDIVIDI
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *