Sirmione (Brescia) – In occasione dell’anno giubilare indetto da Papa Francesco, l’Associazione L.A.CU.S. organizza sul Garda bresciano la mostra fotografica multimediale e itinerante dal titolo “Il medioevo religioso sul Garda”, che illustra le chiese medievali evidenziando l’espansione del cristianesimo sul territorio, dal V al XII secolo.

Il progetto, realizzato da L.A.CU.S. ha l’obiettivo di sottolineare l’identità locale, incentivando la fruizione dei beni culturali ecclesiastici con la proposta di nove itinerari inediti e multimediali, scaturiti dalla ricerca e dal progetto 2015, unico selezionato da Expo per il Garda, ideato e realizzato da L.A.CU.S. con il coordinamento scientifico del prof. Gian Pietro Brogiolo, che ha curato la pubblicazione: “Le chiese medievali del Garda bresciano”.

Ecco il primo appuntamento estivo nella cittadina che più di tutte rappresenta il Medioevo sul Garda bresciano: Sirmione.
In collaborazione con monsignor Evelino Dal Bon, parroco di Sirmione, con il sindaco Alessandro Mattinzoli e con la presidente della biblioteca Anna Motta, sabato 25 giugno alle ore 11 nella splendida cornice altomedievale della chiesa di San Pietro in Mavino, ci sarà l’inaugurazione della mostra del Medioevo religioso sul Garda. Seguirà un rinfresco inaugurale offerto dall’azienda vitivinicola sirmionese “Malavasi” della Strada dei Vini e dei Sapori del Garda, partner del progetto.

Sabato verrà presentato anche l’itinerario che mette in rete le chiese medievali di Sirmione: “L’Itinerario del medioevo a Sirmione”, concretizzatosi con i pannelli che L.A.CU.S. ha fornito all’amministrazione e che quest’ultima ha già installato nelle vicinanze dei Beni culturali.

L’esposizione rimarrà aperta nella chiesetta di San Pietro in Mavino fino all’8 luglio, anche con la collaborazione degli alunni del Liceo Fermi di Salò, il martedì, giovedì, sabato e domenica in orario pomeridiano dalle 15 alle 18; la domenica anche in orario mattutino dalle 10 alle 12.

Contemporaneamente prosegue il ciclo di appuntamenti culturali “Il Medioevo religioso sul Garda”, che si sviluppa su tutta la regione gardesana e il 25 giugno vede una tappa proprio a Sirmione alle ore 16, con una visita guidata esclusiva alla chiesa di san Pietro in Mavinas, poiché realizzata da uno degli archeologi che ha partecipato agli scavi: Luca Mura. Lo stesso archeologo sabato 2 luglio accompagnerà i più curiosi alla scoperta delle altre presenze medievali religiose presenti a Sirmione, con una visita alla pieve di Santa Maria e al monastero longobardo di San Salvatore.