Tempo di lettura: 2 minuti

Il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma accoglie per una settimana studenti e docenti di violoncello provenienti dai paesi del Mediterraneo. E’ sul nastro di partenza la terza edizione del “Mediterranean Cello Class Meeting“, ideato dall’organizzazione Mediterranean Network for Music.

Dal 16 al 21 luglio 2018, l’Istituto di Alta Formazione Artistica e Musicale parmigiano ospiterà allievi e docenti provenienti da Spagna, Italia, Grecia, Turchia e Israele, offrendo una preziosa occasione di scambio e di confronto per arricchire il percorso curricolare degli studenti, e donando alla città l’occasione di ascoltare saggi e concerti liberamente aperti al pubblico.

Ospite d’eccezione di questa edizione sarà il violoncellista e compositore Giovanni Sollima, cui verrà conferito il titolo di Artis Peritissimus, onorificenza assegnata ogni anno nell’ambito del Meeting.

Ogni studente partecipante arriverà con il proprio insegnante ma farà lezione con gli altri docenti, stabilendo contatti che in futuro potranno rivelarsi utili alla mobilità Erasmus del singolo allievo o del docente. Sono inoltre organizzati workshop, masterclass su temi specifici, concerti tenuti dai docenti ed esibizioni pubbliche degli studenti.

Martedì 17 luglio alle 20.30, nell’Auditorium del Carmine, si terrà il saggio finale del workshop tenuto da Giovanni Sollima per i ragazzi. Suonerà un’orchestra di circa quaranta violoncellisti, formata da allievi, docenti e dallo stesso Sollima, che guiderà l’ensemble nell’interpretazione di pagine proprie e di altri autori contemporanei dei paesi del Mediterraneo.

Venerdì 20 luglio alle 20.00, nell’Auditorium del Carmine, sarà la volta della “Maratona Bach”: tutti i docenti del meeting si alterneranno sul palcoscenico interpretando le Suite per violoncello solo di J. S. Bach. Questi i nomi degli interpreti: José Enrique Bouché (Madrid); Cecilia de Monserrat (Madrid); Michele Ballarini (Conservatorio di Musica ”Arrigo Boito” di Parma, coordinatore per il 2018 del Mediterranean Violoncello Class Meeting); Pietro Serafin (Trieste); Dimitris Patras (Salonicco); Jiannis Toulis (Corfù); Caglayan Unal Sumer (Smirne); Musa Eren Iskodrali (Edirne); Dan Weinstein (Gerusalemme).

Sabato 21 luglio alle 17.30, nell’Auditorium del Carmine, si terrà il saggio finale del corso con la “Mednet Cello Orchestra” diretta da Cecilia de Monserrat.

Tutti i concerti sono liberamente aperti al pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *