Prima della Milano-da-bere esisteva una Milano che aveva sete e fame, ma si sapeva divertire. E Jannacci, sopra tutti, l’ha raccontata.

Brescia – Presso il ristorante Enotema, un piccolo spettacolo come un piccolo viaggio fra le canzoni di Enzo Jannacci, divertito e melanconico stupore di una Milano e di un’Italia che finge di non esser più.

Lo spettacolo attraversa la produzione musicale del geniale artista milanese. Brani storici e recenti rivisitati in chiave jazz. Interpretati da Meo Cominardi accompagnato al pianoforte da Marco Mixe, stimato pianista jazz.

Meo Cominardi
Nato a Brescia nel 1979, è comico e musicista.Ha studiato recitazione presso l’Accademia della Voce di Brescia e percussioni alla scuola popolare di musica “I.Capitanio”. Membro fisso del Trio nascosto collabora come batterista e percussionista in diverse realtà musicali. E’ musicista dei MEM, compagnai di danza contemporanea. Dal 2000 si esibisce nello spettacolo-dedica ad Enzo Jannacci, accompagnato da Marco Mixe al pianoforte.

Marco Mixe
Nato a Arstendam nel 1973, è pianista jazz e compositore. Si è diplomato p.sso il conservatorio di Verona.Leader del Trio nascosto, vanta numerosissime collaborazioni come pianista in formazioni grandi e piccole di ottima fama. Vive ed insegna a Bologna e Ferrara. Negli ulltimi anni ha prodotto un interessante e molto apprezzato movie/concert per la regia di Elli Zanoni.