Tempo di lettura: 1 minuto

Un percorso semiserio sull’amore visto attraverso gli occhi di poeti e scrittori che l’hanno cantato, passeggiando tra passato e presente scanzonatamente qui e là tra poesia, letteratura e teatro con ironiche incursioni musicali.

Verona – Tutto ciò è “Mezzanotte per amar”, la nuova produzione del Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio diretta e interpretata da Isabella Caserta e Francesco Laruffa, che debutta al Teatro Laboratorio sabato 3 e domenica 4 febbraio.

Contro la realtà delle astrazioni, delle statistiche, dei numeri, delle formule, della funzionalità, dei ruoli, l’amore esprime la realtà degli individui che rifiutano di lasciarsi asservire totalmente dal regime della razionalità che più si espande e diventa totalizzante, più rende attraente nell’amore l’irrazionalità che lo governa”.

Inizia con questo spettacolo un progetto sull’amore che si svilupperà in più fasi e che ne indagherà vari aspetti e vari linguaggi.

Isabella Caserta e Francesco Laruffa collaborano da diversi anni e insieme hanno portato in scena numerosi spettacoli da Orgia di Pasolini a La bambola di Vittorino Andreoli, Corti in corso, edema/Medea, Yesterday.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *