Tempo di lettura: 3 minuti

Verona celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, che ricorre il 25 novembre, con una serie di incontri, eventi e iniziative dal 18 novembre al 17 dicembre. “Mi chiamava Principessa… Insieme possiamo dire basta” è lo slogan di quest’anno.

Contribuire alla diffusione di una cultura del rispetto reciproco dentro e fuori la coppia. Questo l’impegno che anche quest’anno il Comune di Verona si è assunto nella promozione di un’azione condivisa, insieme a istituzioni pubbliche e associazioni femminili veronesi, di contrasto al drammatico fenomeno della violenza maschile sulle donne.

L’attività di sensibilizzazione va a sommarsi a quella imprescindibile dei servizi dell’Assessorato di supporto alla donne vittime della violenza, (Centro antiviolenza Petra, Casa rifugio e Spazio di ascolto per uomini che intendono uscire dalla violenza). E’ affiancata inoltre dagli interventi di prevenzione, sopratutto nelle scuole, ma non solo, nella consapevolezza che un’adeguata informazione sui temi della violenza nelle relazioni affettive possa ottenere anche effetti riparativi.

Programma: 

18 novembre ore 8.30 – 13.30, Sala Conferenze Banca Popolare di Verona
Le nuove forme di violenza: stalking e violenza di genere, cybercrime e cybersex, cyberbullismo

ore 10 – Lectio magistralis: Ivano Spano, Segretario Generale Università Internazionale della pace delle Nazioni Unite (UPEACE) per l’Europa

22 novembre ore 21, Auditorium Gran Guardia
Tutto quello che le donne (non) dicono
spettacolo di e con Francesca Reggiani

24 novembre ore 12.00 – 12.20, Sala Arazzi di Palazzo Barbieri
Salvateci la vita con fatti e non parole
conferenza aperta alla stampa, promossa dalla Consulta delle Associazioni Femminili del Comune di Verona
Interventi delle presidenti/delegate delle associazioni sulle tematiche riguardanti il drammatico fenomeno, gli interventi sul territorio e gli aspetti in attesa di risposte

24 novembre dalle ore 13.30, Carcere Circondariale di Montorio
(non aperto al pubblico)
Angeli d’Acciaio, conclusiva proiezione del film proposto alla sezione femminile, alla sezione maschile comuni, alla sezione isolati e protetti.  Al termine di ciascuna la proiezione, alcune associate presentano una breve relazione sul voto alle donne in Italia.
Iniziativa promossa dalle associazioni MIcroCosmo e Ve.g.a.

25 novembre ore 10.30 – 12.30, Auditorium Gran Guardia
(per le scuole superiori della rete)
Isolina, incontro con Dacia Maraini
Promosso dall’Associazione Prospettiva Famiglia insieme alla Rete di Scuole “Scuola e Territorio: Educare insieme”

25 novembre ore 11.30 – 13.30, Corte d’Assise del Tribunale di Verona
Presentazione della Carta dei diritti e delle libertà delle donne
promosso da AIAF Associazione Italiana Avvocati per la famiglia e i minori

25 novembre ore 21, Università degli Studi di Verona aula T3 – Polo Zanotto
Spettacolo- Maledette suffragette. Storie, canti e immagini della lotta per l’emancipazione delle donne

26 novembre ore 9.30 – 12.00, Sala Convegni Gran Guardia
L’educazione al vero rispetto della donna
convegno promosso dal Gruppo Donne GALM

26  novembre ore 16 – 18, Portoni Borsari – Via Oberdan – Piazza Bra
Senza titolo, 2016, azione collettiva performativa. La chiamata è rivolta con particolare forza agli uomini di ogni età, cultura, professione perché scendano in strada insieme alle donne

27  novembre ore 21, SpazioMio Teatro – Via Corte Salvi 4
Frammenti di donna: letture di Giovanna Scardoni, Francesca Botti, Michela Ottolini

28 novembre ore 20.30 – 23.00, Sala Convegni Gran Guardia
Violenza sulle donne: riconoscerla, prevenirla e contrastarla

Il ruolo delle FF.PP.: Ammonimento e denuncia, casi pratici della provincia di Verona; Centro Antiviolenza P.E.T.R.A. del Comune di Verona, attività riparative e preventive a cura di Tiziana Cargnelutti, psicologa responsabile Centro P.E.T.R.A.
La violenza contro le donne dentro e fuori la famiglia. I rimedi in sede civile: Istituti previsti dal codice civile a tutela dei figli; Istituti previsti dal codice civile a tutela dei coniugi; Ordini di protezione contro gli abusi familiari in ambito civile ed aspetti processuali, Enrica Politi, Avvocato
Aspetti psicologici: L’escalation della violenza; La psicologia dell’aggressore; La psicologia della vittima, Martina Gambacorta, psicologa e psicoterapeuta- Presentazione del Corso di antiaggressione femminile, Claudio Parmelli, Presidente Israeli Defensystem Academy

17 dicembre, ore 9.30 – 12.00, Auditorium Gran Guardia (per le Scuole Superiori e le Terze Medie)
Ogni 8 minuti
spettacolo nato da un progetto realizzato con gli studenti del Laboratorio teatrale del Liceo Cornaro di Padova
Segue l’intervento (in video-conferenza) di Marisela Ortiz Rivera, psicologa e maestra. E’ stata presidente dell’associazione “Nuestras hijas de regreso a casa” (Perchè le nostre figlie tornino a casa).
Promosso da Telefono Rosa e Amnesty International Verona

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *