Tempo di lettura: 2 minuti

Verona – Il 20 ottobre è in programma a Verona, presso la Filiale di Cassa Padana, un incontro promosso dalla Rete Italiana di Microfinanza e da MAG Verona dal titolo “Microfinanza e Inclusione finanziaria: nuove possibilità d’impresa e di lavoro” dedicato alla Prima Giornata Europea della Microfinanza.

E’ un’importante occasione per far conoscere a un più largo pubblico quale sia il ruolo e l’impatto che le organizzazioni e le iniziative di microcredito in Europa e in Italia possono avere sulla vita di molte persone in difficoltà e sul futuro di tanti giovani uomini e donne che hanno idee di lavoro e d’impresa ma che faticano a ottenere credito presso gli intermediari finanziari commerciali.

La crisi economica e sociale europea colpisce in particolare la parte più vulnerabile della popolazione: sono i giovani, le donne, i migranti, gli over 50, le persone fragili che soffrono quotidianamente di disoccupazione, precarietà e mancanza di opportunità lavorative e imprenditive.

La finanza tradizionale ha avuto pesanti responsabilità nel determinare questo stato di difficoltà; è dunque tempo che le buone pratiche di inclusione finanziaria, di mutualità e di ascolto vengano messe al centro delle politiche pubbliche e delle azioni territoriali.

Ecco perché la Commissione Europea e le organizzazioni che promuovono questa giornata (RITMI, EMN, MAG Verona) hanno deciso di indire questa Prima Giornata Europea della Microfinanza.

Si discute insieme di come rendere più positivo ed efficace il dialogo tra gli operatori che sul territorio promuovono e sviluppano servizi di microcredito e di accompagnamento e le istituzioni pubbliche, le organizzazioni non-profit (fondazioni, associazioni) e le realtà bancarie che intendono affrontare con forza e impegno la sfida dell’inclusione finanziaria.

L’incontro consente ai partecipanti di conoscere meglio i programmi europei di sostegno alla microfinanza (Jorge Ramirez – direttore EMN), l’impegno istituzionale di alcuni Enti Locali sulle nuove povertà (Anna Leso – assessora Comune di Verona), le pratiche innovative di alcuni operatori (MAG Verona, Cassa Padana, Banca Etica, Fondazione un Raggio di Luce, Fondazione Don Mario Operti) e le proposte di lavoro dei prossimi mesi (Giampietro Pizzo – Presidente RITMI).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *