Asola (Mn) – Quale occasione migliore per far conoscere il patrimonio culturale mediante gli strumenti messi a disposizione dai social network? E’ questo l’obiettivo della Settimana di Invasioni Digitali, promossa a livello nazionale dal 21 aprile al 7 maggio, e alla quale aderisce l’Amministrazione Comunale di Asola.

Nell’ambito di questo progetto, sabato 22 aprile dalle ore 15.00, presso il Museo “Goffredo Bellini”, si terrà l’evento “MineraliAMO”, che vedrà l’intera struttura museale accessibile, con particolare attenzione alla collezione mineralogica “Sandrin-Piubeni”.

I partecipanti, o meglio definiti gli “invasori”, dotati di mascherine disponibili all’ingresso, dovranno essere parte attiva dell’evento e condividere il maggior numero di foto diffondendo in modo virale il patrimonio asolano sui social.

La raccolta di minerali, recentemente acquisita dal Museo, sarà presentata dalle guide di Alkémica Soc. Coop, che accompagneranno i visitatori nel magnifico mondo dei minerali visibili anche al microscopio.

La raccolta mineralogica, intitolata ai donatori, i coniugi Elda Sandrin e Cesare Piubeni, annovera oltre 600 esemplari di splendida foggia e in ottime condizioni di conservazione, reperiti personalmente dai due ricercatori nel corso di avventurose campagne in ogni parte d’Italia, o fatti altrimenti pervenire attraverso vari canali, non ultimo lo scambio con esperti, studiosi e altri collezionisti.

L’iniziativa è gratuita e si terrà dalle ore 15.00 alle 17.00, con visite guidate ogni mezzora.

Invasioni Digitali è un progetto nato nel 2013, un vero e proprio movimento culturale il cui obiettivo è dare massima diffusione alla conoscenza dei beni culturali, naturalistici e paesaggistici attraverso le nuove tecnologie. Oggi Internet e i nuovi media danno la possibilità a tutti di essere protagonisti della promozione del proprio territorio, di concepire una fruizione aperta della cultura (open access) e di creare forme comunicative non convenzionali che nascono “dal basso”, perciò dai custodi più veri del patrimonio: le persone e le comunità.