Tempo di lettura: 1 minuto

Cremona. Negli ultimi tempi si sempre più parlare di cambiamenti climatici, inquinamento dell’aria, economia circolare e mobilità sostenibile, ma dalle parole bisogna passare ai fatti e la Fiab in fatto di mobilità sostenibile ne ha percorsa di strada, Sempre su due ruote!

Per i suoi 15 anni Fiab Cremona organizza un convegno, sabato 30 marzo presso la sala Piuerari in via U. Dati, dal titolo: “mobilità del futuro insieme sicuri”. Come vogliamo Cremona? Importanti relatori tratteranno temi come: Promuovere politiche di trasporto persone e merci, nel giusto equilibrio tra ambiente e sicurezza, condivisione dello spazio urbano, la qualità delle infrastrutture stradali per migliorare ed incentivare la ciclabilità urbana.

Il programma:

  • Accoglienza, saluti e presentazione Sindaco Gianluca Galimberti, Assessore Alessia Manfredini
  • primi 15 anni di Fiab Cremona Piercarlo Bertolotti, Presidente Fiab Cremona
  • E’ una questione di stile (di vita) Giulietta Pagliaccio, Presidente Fiab-onlus
  • Diamo strada alle persone Matteo Dondè, Architetto urbanista, Comitato scientifico Salvaiciclisti
  • Cambiare le abitudini dei cittadini: il ruolo della comunicazione Paolo Pinzuti, Bikeitalia.it-Bikenomist
  • Piede a terra, in bici contro la violenza stradale Marco Scarponi, Fondazione Michele Scarponi
  • Insieme e sicuri: condividere regole e spazi
    Federica Deledda, Vice Questore e Dirigente della Sezione di Polizia Stradale di Cremona

moderatore: Andrea Colombo, Consigliere Comunale Bologna

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *