Tempo di lettura: 2 minuti

Tra due mesi inizierà la XXI edizione dei Mondiali Antirazzisti, manifestazione internazionale di sport e inclusione organizzata dall’Uisp, che si terrà a Castelfranco Emilia (Modena) dal 5 al 9 luglio. Sono attese quest’anno 200 squadre provenienti dall’Europa e dal resto del mondo. La manifestazione si batte contro violenza, razzismo e sessismo: ci sarà tanto sport, dibattiti e musica, promettono i promotori.

Un festival che al centro avrà partite di calcio no stop, dall’alba al tramonto, tra squadre di 7 giocatori ciascuna, autoarbitrate, nei 15 campi tracciati all’interno del parco di Bosco Albergati.

Il manifesto 2017 è stato realizzato da Matteo BeFolko, un giovane disegnatore salentino. Negli anni precedenti i manifesti erano stati disegnati da Zerocalcare, Mario Breda e altri noti artisti.

Le iscrizioni si chiuderanno a fine giugno, ma sono già circa 60 le squadre iscritte, la maggior parte delle quali, sinora, provengono da Austria, Gran Bretagna e Germania e Italia.

Tutte le squadre si raduneranno a Castefranco Emilia il 5 luglio mentre giovedi 6 luglio alle 15 è fissata la presentazione sui campi di tutte le squadre e alle 15.30 ci sarà il fischio d’inizio. Le finali (che si disputeranno ai calci di rigore) sono previste sabato 9 luglio alle 20. Non solo calcio: nel programma dei Mondiali Antirazzisti sono previsti anche tornei di pallavolo, basket, rugby e dimostrazioni di tchoukball.

In via di definizione il programma dei dibattiti e delle mostre; le tematiche centrali scelte quest’anno saranno quelle della lotta al sessismo, all’omofobia e alla transfobia, insieme a quelle delle politiche di accoglienza, dei rifugiati e del razzismo.

 

CONDIVIDI
Redattore Sociale
Il Network di Redattore sociale raggruppa diverse iniziative di informazione, documentazione e formazione sui temi sociali. A promuoverle è la Comunità di Capodarco di Fermo, dal 1966 una delle organizzazioni italiane più attive nell’intervento a favore di persone in difficoltà e oggi diffusa in varie regioni. Motore di questa rete è la redazione dell’Agenzia giornalistica quotidiana Redattore sociale, nata nel febbraio 2001 ed oggi attiva su un portale web riservato agli abbonati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *