Tempo di lettura: 1 minuto

Brescia – Il Complesso San Cristo, sala ex libreria sita in Via Piamarta, ha il piacere di inaugurare la mostra dedicata a San Romero d’America, il martire degli oppressi, organizzata a cura dell’EMI, Editrice Missionaria Italiana.

In una esposizione di testi e fotografie, si potrà conoscere da vicino il vescovo degli ultimi, la figura di Oscar Arnulfo Romero, pastore, profeta, credente e salvadoregno, disposto a difendere i diritti umani sino al costo della sua stessa vita.

Mons. Romero, pastore di una chiesa non allineata al potere e alla dittatura, ha  rappresentato e rappresenta ancora oggi la vera strada della fede e della giustizia per il popolo salvadoregno. Era marzo del 1980 quando un sicario mandato dal regime mise a tacere la voce di Monsignor Romero, freddandolo con un proiettile al cianuro mentre celebrava la massa e alzava l’eucarestia. Nell’Omelia aveva appena denunciato l’orrore del governo che mandava i bambini nei campi minati per aggiornare le mappe.

Nel periodo più buio della dittatura nel Salvador, Romero è accanto ai poveri e contadini vittime delle oppressioni del governo. Con le sue denunce continue delle violazioni dei diritti umani, delle disuguaglianze, delle repressioni trasformano il vescovo in un sostegno per il popolo del Salvador.

Se mi uccideranno, risorgerò nel popolo salvadoregno”  Lo uccidono mentre “spezza il pane”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *