Mi scrive Mostro, 35 anni, maschio, mano destra

grafo_mostro

Aprendo questa missiva, due caratteristiche mi hanno colpito favorevolmente: una lieve ascendenza del rigo, scritto con grafia minuta e costante nella sua variabilità, e la pressione, ben diversificata tra aste (tratti vergati dall’alto al basso) e filetti (tratti vergati dal basso all’alto).

La mia sindrome dell’insegnante mi impone di spiegare che le aste indicano simbolicamente le vie la volontà e i filetti la sensibilità, sia affettiva, sia di vita.
Ci troviamo, quindi, di fronte ad un soggetto che sa imporre a se stesso ciò che è giusto e produttivo per raggiungere uno o più obbiettivi e che sa scegliere, cogliere, dare affetto, recependo le sfumature che il vivere ci pone davanti agli occhi…e che non tutti sono capaci di vedere e sentire.

Inoltre, Mostro è:

  • Puntualizzante
  • Preciso
  • Meticoloso
  • Un po’ pignoletto (per quanto riguarda ciò che deve offrire, come produzione all’ambiente)
  • Un po’ scontroso, se l’interlocutore mette in discussione la parte organizzativa dell’attività di Mostro stesso
  • Logico
  • consequenziale
  • tenace nelle sue idee e puntiglioso a tratti
  • capace di assemblare notizie/fatti/cose e situazioni conosciute e di estrarne novità in modo creativo e positivo
  • Ansioso a tratti, non per ciò che riguarda il sé, ma per quello che attiene l’ “Altro” (in soldoni: Mostro sa di valere, di avere buone capacità…ma non sempre gli altri gli danno conferma: e lui, giustamente, si altera ed esplode per frustrazione. Esplosioni subitanee, immotivate dal momento preciso, e dovute ad accumulo di tensione; a “mandar giù” frequente; a sopportazione)
  • Risente di un’educazione di base, forse un po’ restrittiva, comunque condizionante
  • E’ molto cauto: negli approcci e nelle conoscenze, prima di dare Veramente la propria fiducia completa, deve avere e deve soppesare conferme a gogò
  • Quando dà la propria amicizia e il proprio affetto, sa essere meravigliosamente attento alle necessità altrui, sa cogliere le minime variazioni d’umore, sa trovare soluzioni ai problemi, in modo coerente e producente.

In sintesi, Mostro è un riccio di castagna…se riusciamo ad aprirlo, abbiamo il premio di dolcezza, bontà e sostanza che ci meritiamo… per la fatica che abbiamo fatto.

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.