Tempo di lettura: 2 minuti

Reggio Emilia – La grande platea del motorismo d’epoca si ritroverà nella città emiliana per la 39° edizione della mostra scambio del Club Auto Moto d’Epoca Reggiano C.A.M.E.R. La manifestazione occupa da diversi anni un ruolo di primo piano nel panorama nazionale dedicato alle fiere del settore, ed è uno straordinario appuntamento per il vero cultore del motorismo storico.

Gli oltre 1600 espositori offriranno un’ampia proposta sia nel settore motociclistico che automobilistico per dare la possibilità di trovare ogni elemento per il proprio restauro, tutti gli oggetti di complemento, o anche tutta la parte cartacea storica. Sono inoltre in esposizione mezzi da restaurare e restaurati: moto, ciclomotori, motori a rullo, trattori, insomma tutto quello che viaggia sulle ruote storiche.

La Mostra-Scambio vanta una grande affluenza di pubblico composto sia da appassionati sia da semplici curiosi, stimato intorno alle 33.000 presenze nell’arco delle due giornate; lo spazio espositivo arriva a misurare ben 45.000 metri quadri di cui 20.000 al coperto.

Fine settimana da collezionisti
Fine settimana da collezionisti

La proposta sarà come al solito di grande interesse per una manifestazione che si è attestata tra le principali a livello italiano e internazionale. Il collezionista e amante del motorismo storico avrà la possibilità di trovare moto, auto, cicli, accessori e ricambi d’epoca, nell’ambito di una proposta di grande livello dove molteplici saranno le opportunità di scoprire ogni tipo di ricambio; dal settore motociclistico a quello automobilistico, per poi avere la possibilità di reperire libri, manuali e decalcomanie con la presenza dei massimi specialisti del settore, inoltre grande offerta di modellismo, in più gli oggetti di complemento: valigeria, caschi, targhe, gadget e tantissimo altro.

In esposizione automobili, motociclette, ciclomotori, motori a rullo, trattori, insomma tutto quello che viaggia sulle ruote storiche.

Ma la Mostra Scambio del Camer è anche da qualche anno un interessante momento culturale per i semplici curiosi: grazie alla realizzazione del Punto Incontro, il Camer ha deciso di mettere in scena interessanti manifestazioni collaterali che hanno dato l’opportunità alla mostra di ospitare pezzi davvero rarissimi.

Quest’anno il tema del Punto Incontro sarà di grande interesse: le microcar, ovvero le “macchinine” nate negli anni ’50 per proporre l’alternativa all’auto tradizionale che era più costosa. Saranno circa 20 gli esemplari presenti, alcuni molto rari, provenienti sia dai paesi europei, sia da quelli latino americani, dove avevano raggiunto un grande successo.

A fianco del Punto Incontro sarà operativo, per tutta la durata della manifestazione, l’infopoint del Club in cui sarà possibile trovare tutte le notizie riguardanti i tour, le manifestazioni, gli appuntamenti del Camer già in agenda per l’anno 2019.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *