Tempo di lettura: 2 minuti

Verona. È stato un appuntamento immancabile per gli appassionati di montagna e avventura all’elegante sala auditorium del palazzo della Gran Guardia, i panorami e le emozioni delle terre alte in un Festival che mostra le montagne attraverso lo sguardo dei registi che, da ogni angolo del mondo, hanno inviato i loro spettacolari documentari.
Quest’anno, causa pandemia covid, dal 27 al 30 gennaio si svolge Verona Mountain Film Festival solamente in streaming sul canale YouTube di Montagna Italia.

Quattro serate speciali a partire dalle ore 20.30, per vedere i film proposti e ammirare le fotografie, quest’anno nessun concorso o premiazione, ma solo emozioni da condividere dal divano di casa. Il festival, ha lo scopo di promuovere gli ambienti delle cosiddette “Terre Alte del Mondo” e per scoprirli attraverso l’esplorazione, l’arrampicata, l’alpinismo.

La viva speranza è che il 2022 vedrà il Verona Mountain Film Festival ritornare live al Gran Guardia. Questo è quanto tutti noi auspichiamo dopo questa terribile pandemia che ci ha colpiti inaspettatamente. Nel frattempo, grazie al supporto della Fondazione Giorgio Zanotto, in straming quattro serate speciali, gli appassionati delle alte cime e delle imprese sportive più sfidanti rivivranno le emozioni da condividere in attesa di ritornare tutti insieme davanti al grande schermo.Il Festival è parte del circuito “Spirit of the Mountain” che porta in Italia e all’estero festival cinematografici legati al mondo della montagna, con una sola mission: sostenere e incoraggiare la conoscenza e la cultura dell’ambiente montano. Le suggestive proiezioni di film e immagini fotografiche ci propongono uno sguardo sulle terre alte del mondo. Alpinismo e arrampicate, ghiacciai e tempeste, il Verona Mountain Film Festival è un’eccellente espressione di “Spirit of the mountain”.

Il programma