Tempo di lettura: 3 minuti

Brescia. Trenta giorni di tempo per farsi crescere i baffi! Per partecipare alla simpatica e importante iniziativa di Movember a Brescia, versione locale dell’iniziativa internazionale nata a sostegno della salute maschile, per porre attenzione alla prevenzione ai tumori della prostata e dei testicoli in modo originale e spensierato. I fondi raccolti verranno destinati a Fondazione ANT per le attività gratuite di prevenzione oncologica e di assistenza domiciliare sanitaria ai malati di tumore.movember 2

Per trenta giorni farsi crescere i baffi diventerà simbolo di sfida al cambiamento degli stili di vita per essere più attenti alla propria salute, perché con una precoce diagnosi si possono “prendere in tempo” i tumori e salvare la propria vita. Negli anni hanno aderito a Movember rugbisti di tutto il mondo, dalla Nuova Zelanda al Canada, dagli Usa fino all’Italia. La “maratona con i baffi” ha avuto un successo tale da coinvolgere giovani e studenti che carichi di entusiasmo si sono sbizzarriti a creare iniziative sempre più accattivanti. Brescia ne è un esempio molto significativo. Sono ormai quattro anni che una quindicina di squadre di rugby della provincia, alle quali si sono aggiunti team di calcio, basket e vela, organizzano tornei dedicati, concerti e aperitivi nei locali e bar della città e della provincia.movenber 2

Per Movermber Brescia si sono mobilitati in tanti, dai campioni di rugby a giocatori di calcio femminile e maschile, ma la voglia di baffi ha contagiato anche campioni di scherma, basket, vela e molti altri; ma anche i creativi, artisti e musicisti, come Charlie e Piergiorgio Cinelli.

Anche per questo anno è stata realizzata una maglietta ad hoc, disegnata da Art of Sool, che verrà offerta, insieme ad altri gadget, in cambio di una donazione durante le partite di campionato, in occasione di feste, banchetti allestiti presso tutte le facoltà dell’Università di Brescia, durante le partite in casa di Basket Brescia Leonessa e al negozio Try Sport di via Cremona a Brescia.

Movember inizierà ufficialmente l’1 novembre con il taglio della barba presso il Barbiere in Ferrari, dalle ore 16.30, per poi proseguire con l’aperitivo nei due locali di Piazza Arnaldo, che ospiteranno l’evento per le successive quattro domeniche del mese. Ma anche in provincia, con tante iniziative nei paesi della Bassa, vedi il programma.Movember-1

Oltre agli eventi non mancherà occasione per riflettere: venerdì 13 novembre dalle ore 15 si terrà presso il Comune di Brescia la conferenza dal titolo: “Non facciamocene un baffo, facciamo Prevenzione. Tumori alla prostata e ai testicoli, come prevenirli?”. L’incontro, organizzato in collaborazione con il SISM (Segretariato Italiano Studenti di Medicina) di Brescia, ha l’intento di coinvolgere la cittadinanza sulla prevenzione ai tumori maschili e vedrà la partecipazione del dottor Tiziano Zambolin, medico chirurgo in Urologia degli Spedali Civili di Brescia e la dottoressa Michela Spunghi, medico palliativista di Fondazione ANT.Ant

Fondazione ANT, presente sul territorio bresciano dal 2001 per prestare cure specialistiche domiciliari ai malati di tumore, dal 2004 è molto impegnata anche nell’ambito della prevenzione, realizzando visite gratuite per la diagnosi precoce del melanoma, delle neplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio dei progetti sono stati visitati gratuitamente 116.000 cittadini in 71 province italiane e 1.217 a Brescia (dato aggiornato a giugno 2015). Le campagne di prevenzione si attuano sia presso strutture sanitarie messe a disposizione di ANT, sia all’interno di un ambulatorio mobile – BUS della Prevenzione, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *