Tempo di lettura: 5 minuti

Brescia. Dopo i successi degli scorsi anni ritorna a novembre l’edizione di “Movember Brescia”, la manifestazione con i baffi per la prevenzione oncologica e a sostegno di fondazione ANT.

Nato in Australia dall’idea di alcuni giocatori di rugby, Movember,  l’unione di “moustache-novembre”, è diventato negli anni un vero e proprio fenomeno internazionale che coinvolge la popolazione maschile al motto di change the face of men’s health, letteralmente cambiare la faccia della salute maschile. Durante tutto il mese di novembre, infatti, gli uomini sono invitati a farsi crescere i baffi come segno di attenzione alla propria salute e alla prevenzione dei tumori alla prostata e ai testicoli.La settima edizione di Movember Brescia, lunga un mese per promuovere la prevenzione oncologica maschile con eventi, tornei, magliette per raccogliere fondi a sostegno della Fondazione ANT.

Oltre 10.000 magliette distribuite, 100 eventi tra aperitivi, cene e concerti, poi principalmente controlli gratuiti per la diagnosi precoce del tumore del testicolo e oltre 80.000 euro raccolti in sei edizioni. I numeri di Movember Brescia sono diventati importanti, tanto da essere una delle iniziative di raccolta fondi collettiva più incisive a sostegno di Fondazione ANT sul territorio.Per la manifestazione bresciana scendono in campo i giocatori di rugby di tutte le squadre bresciane, che per tutto il mese di novembre mostrano splendidi baffi come simbolo di sensibilizzare alla prevenzione oncologica maschile, soprattutto del cancro al testicolo, la forma neoplastica più frequente tra i giovani uomini. A Brescia il MoBs (Movenber Brescia) è riuscito a coinvolgere non solo sportivi, ma anche artisti, musicisti, locali, negozi e tanti volontari.

Grazie al successo della scorsa edizione, ANT potrà offrire quest’anno a 94 uomini di età compresa tra i 18 e i 40 anni 4 giornate con controlli urologici (visita testicolare + ecografia scrotale). Le visite saranno effettuate presso l’Ambulatorio ANT di Brescia in viale della Stazione 51, dal 28 novembre al 1 dicembre. Per prenotare basta contattare il numero 030 3099423 a partire da lunedì 29 ottobre (9-13.00 e 14-18.00).

Novembre sarà un mese pieno di eventi, durante i quali sarà sempre possibile trovare la nuova t-shirt colorata e originale proposta in cambio di una donazione.

Si parte mercoledì 31 ottobre alle ore 20.30 con il taglio della barba al Bar Dall’Altri in zona Carmine con il Barbiere in Ferravi e MadMat’s Acconciature. Si proseguirà con un tour alternativo del centro storico della città partecipando al Pub Golf che si concluderà in Piazza Arnaldo.

Giovedì 1 novembre il ristorante Cosmopolitan di Leno, in occasione del suo compleanno darà spazio al Movember, festeggiando così un importante traguardo colorato di solidarietà.

Sabato 3 novembre in corso Zanardelli dalle ore 14 si potrà assistere a uno straordinario evento di live painting. Quattro artisti – Alessandro Rizzi, Manuel Gardina, Samuele Pitossi e Mattia Talarico – realizzeranno in diretta quattro grandi tele sul tema del baffo e della prevenzione.

Venerdì 9 ci si sposta a EI Forjido di Bagnolo Mella con il concerto dei Funkapi’ (dalle 21), una band di nove elementi che sa unire il pop alle sonorità funky. Sabato 10 e venerdì 16 (dalle 22) il locale La Pulce di Brescia ospiterà due serate di musica dal vivo rispettivamente con i Trans Trio e i Madama Band. Sabato 17 i volontari del Movember saranno presenti da Udaberry per una serata musicale (dalle 20.30). Martedì 20 si salirà a Lumezzane al Glam Wine Bar: qui si potrà partecipare con un’offerta a una degustazione di un bollicine Franciacorta della Cantina Villa Crespia e scegliere di aggiornare barba e baffi grazie alla presenza di MadMat’s Acconciature.II 15 novembre in occasione del consueto appuntamento del giovedì sera con CorriXBrescia alle ore 19.30, torna la Movember Run, corsa e camminata di allenamento attorno al centro storico. Le iscrizioni alla corsa (per gli abbonati di Corri x Brescia non è necessaria) si potranno effettuare direttamente in Piazza Vittoria, punto di partenza, dalle 18.30. Sono disponibili due kit di equipaggiamento: uno mini con braccialetto luminoso (offerta di 2 euro) e un MOKit,  contenente anche la maglietta (donazione minima di 12 euro). Come sempre saranno disponibili il servizio deposito e ristoro lungo il percorso.

Giovedì 22 alle ore 20.45 presso l’Auditorium di Castel Mella si terrà il concerto della Red Dolphins Orchestra capitanata da Fabiano Redolfi. La band, formata da un’energica sezione fiati con ben sei elementi, proporrà brani di musica swing, jump blues e revival anni ’30, ’40 e ’50. Si potrà partecipare alla serata con una donazione all’ingresso. L’evento è reso possibile grazie al Comune di Castel Mella e all’Associazione Castelnuovo 2005.Venerdì 23 i volontari di Movember saranno ospitati durante la serata djset con Marbie wave al Red Dog di Botticino e al Pepe Nero a Rovato, mentre sabato 24 al Fashion di Ospitaletto. Torna anche quest’anno a Manerbio l’appuntamento con il jazz.

Grazie alla collaborazione e al contributo del Comune di Manerbio, martedì 27 alle ore 20.45 al Piccolo Teatro “Memo Bortolozzi” il trombettista Fulvio Sigurtà si esibirà accompagnato al pianoforte dal maestro Stefano Onorati. Sigurtà, nato a Brescia e noto in tutta Europa, presenterà pezzi jazz tratti dal suo ventennale repertorio musicale. L’ingresso al concerto è a offerta libera.

II MoBs 2018 chiuderà venerdì 30 novembre dalle ore 21 a La Pulce con una grande festa assieme ai Cadillac Circus, il duo composto da Stephen Hogan e Luca Gallina, capaci di unire musica, giocoleria e perfomance artistica.

Onlus Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS, la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite, ha curato circa 125.000 persone in 11 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria). Ogni anno 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da 20 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia.Sono complessivamente 520 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato.

A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN /SO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *