Tempo di lettura: 2 minuti

San Benedetto Po (Mantova) – Vero e proprio scrigno di storia e tradizione del territorio matildico  il Museo Civico Polironiano si trova all’interno del complesso monastico benedettino (XI secolo) a San Benedetto Po, in provincia di Mantova.

All’interno del Refettorio monastico, impreziosito sul versante ad ovest dall’affresco del Correggio, sono conservati reperti archeologici del complesso benedettino, databili dall’età romana al Rinascimento: ceramiche convenutali, sculture, frammenti di architrave e alcuni materiali fittili e lapidei particolarmente preziosi.

Al piano superiore del chiostro di San Simeone – dove un tempo vi erano l’appartamento dell’abate e dei Gonzaga, l’infermeria vecchia, i dormitori dei monaci, la biblioteca neoclassica e lo scriptorium quattrocentesco – è ubicato il Museo della Cultura Popolare Padana.

Esso documenta, attraverso oggetti esposti per tipologie e temi la ricchezza della civiltà contadina. Opere pittoriche e grafiche di Antonio Ruggero Giorgi e una straordinaria raccolta di burattini e marionette, legate al teatro popolare di figura, contribuiscono a fare del museo una tra le più complete ed estese esperienze museali demoetnoantropologiche italiane.

I Musei Civici Polironiani sono aperti con una serie di eventi straordinari: 

  • Fino al 3 maggio il Museo ospita la mostra Nelle terre di Matilde, tra pievi, acuqe e sentieri, a cura di Maurizio Setti.
  • Fino all’8 novembre è attivo il percorso matildico: Matilde e il suo monastero nel IX centenario della morte 1115 – 2015. Chiese e luoghi nascosti in nove secoli di storia.
    Per informazioni, ufficio IAT: 0376/623036.
  • Fino al 31 ottobre il Museo ospita la mostra diffusa della collezione autunno inverno 2015 dei foulard Parcae ispirati al mondo e all’epoca della Gran Contessa
CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *