Tempo di lettura: 3 minuti

Cremona – Proseguono gli appuntamenti domenicali con la “Musica al Museo” nella Sala Manfredini del Museo Civico “Ala Ponzone”. Il 3 febbraio, alle ore 11.00, si svolgerà il recital “Les Matinées del Monteverdi” con Sara Zeneli al violino e Yevheniya Lysohor al pianoforte.

In programma “Sonata per violino e pianoforte” di César Franck (1822–1890), “Ciaccona dalla Partita n.2” in re minore BWV1004 di Johann Sebastian Bach (1685–1750) e “Tre Capricci di Paganini op. 40” di Karol Maciej Szymanowski (1882- 1937).

Sara Zeneli nasce a Zante (Grecia) il 6 marzo del 2000. Inizia lo studio del violino all’età di 3 anni, sotto la guida della madre. Studia al conservatorio di Rotterdam (Olanda) con Natasa Morozova, ad Atene con Vasili Pappa, a Cremona con Laura Gorna.
Quando Sara si trasferisce con la famiglia in Italia viene ascoltata da Salvatore Accardo, il quale apprezza il suo precocissimo talento e segue a distanza i suoi progressi. Proprio il suo talento le permette di accedere in anticipo al triennio accademico di primo livello all’ISSM Monteverdi che sta ultimando sotto la guida di Laura Gorna. Parallelamente viene ammessa a frequentare i corsi dell’Accademia Walter Stauffer dove è allieva del M° Salvatore Accardo.
Dall’età di 7 anni vince le prime competizioni nazionali. Ha vinto il primo premio assoluto al
concorso di Giussano (categoria fino a 15 anni), la borsa di studio “Vincenzo Maris” come miglior studente dell’anno dell’ISSM Monteverdi, il concorso “Forderpreis” di Starnberg (Monaco di Baviera) e il premio “Inner Wheel” per la donna a Venezia.
Si è esibita in recital per il Festival Violinistico Internazionale di Salò, nell’auditorium Gaber di Milano, per Mondomusica a New York, al Conservatorio di Feldkirch (Austria) come solista con l’orchestra dello stesso conservatorio, al Museo Teatrale della Scala di Milano, all’Università Bocconi e in altre prestigiose sedi.
Sara Zeneli suona un violino cremonese Gio Batta Morassi del 2014.

Yevheniya Lysohor, nata in Ucraina, ha studiato pianoforte a Kiev diplomandosi a 17 anni sotto la guida di Vsevolod Vorobyev. Nel 2015 si è laureata con 110/110, lode e “menzione speciale” presso il Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Cremona.
È vincitrice di concorsi nazionali ed internazionali e di varie borse di studio. Si è esibita in qualità di solista e camerista in Italia, Città del Vaticano, Svizzera, Ucraina, Bulgaria, Ungheria e Corea del Sud. Tra i concerti di maggior rilievo si annoverano l’esecuzione di otto sonate di Beethoven per l’integrale proposta dal Cremona Piano Forum nel 2015, la partecipazione al live in prima assoluta notturna mondiale dell’integrale dei due volumi del Clavicembalo ben temperato di Bach al Palazzo Vecchio di Firenze e l’inaugurazione della Goryeong Gun Nuri Hall in Corea del Sud.
Ha condiviso il palcoscenico con Franco Petracchi, Francesco Fiore, Laura Gorna, Femiy Mustafaev, Luca Bodini, Sebastian Ferrada, Orazio Mori, Ugo Orlandio, Marco Perini e Nadya Petrenko. Collabora regolarmente con l’Accademia “Walter Stauffer” ed il Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Cremona, con la Chamber Music Academy di Lesa (direttore artistico Shlomo Mintz) e con l’IClassical Academy.
Il suo vasto repertorio spazia da Bach al Novecento con importanti riferimenti al periodo romantico. All’attività concertistica affianca quella di docente di pianoforte nei corsi liberi del Conservatorio “C. Monteverdi” di Cremona. Nel 2015 ha tenuto una master class per un gruppo di studenti di Hong Kong presso il Cremona Summer Festival.
Tra i suoi recenti impegni spicca la collaborazione con Maxim Vengerov nata in occasione di Cremona Mondomusica 2018 e l’esecuzione in prima assoluta mondiale di “Aforismi”, composizione di Vladimir Mendelssohn commissionata in occasione del Premio Internazionale “Cremona Musica Awards”.
Yevheniya Lysohor parla ucraino, italiano, russo, inglese, francese e turco. Nel 2012 si è laureata con lode in Relazioni economiche internazionali presso la Shevchenko National University di Kiev.

La rassegna Musica Al Museo è realizzata dal Comune di Cremona (Sistema Museale) in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali Claudio Monteverdi di Cremona, il Liceo Musicale A. Stradivari di Cremona e la Scuola primaria “Trento Trieste” ad indirizzo musicale (Istituto Comprensivo Cremona Uno).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *