Desenzano del Garda (Brescia) – Domenica 8 marzo, alle ore 17, un concerto di musica “classica” o una serata di cabaret per la Festa della Donna?

Entrambe le cose insieme, forse: Andrea Battistoni, classe 1987, direttore d’orchestra emergente del panorama musicale internazionale, riabbraccia il suo violoncello per unirsi agli amici del B-Side Trio in un viaggio spericolato tra gli stili musicali.

La grande musica, per essere apprezzata all’ascolto, senza dubbio necessita di preparazione, concentrazione, una conoscenza del valore storico e culturale di un dato brano musicale, ma ancora più importante è che l’interprete prenda per mano l’uditorio e lo conduca in un universo di emozioni, sensazioni irripetibili, che solo il gesto musicale dal vivo può pienamente esprimere.

Il nostro mondo, il mondo di oggi, è fatto così, e anche la grande musica, ogni tanto, può scendere dal piedistallo per raccontarsi una barzelletta.

La felice fusione musicale si realizzerà in occasione del Concerto per la Festa della Donna organizzato dall’amministrazione comunale nell’ambito della Stagione concertistica 2014/2015, in collaborazione con la Commissione per le Pari Opportunità.

Seguendo la grande tradizione di musicisti-attori come Victor Borge e Dudley Moore, il B-Side Trio rileggerà i capolavori del repertorio classico con una ventata di caustica ironia, per poi lanciarsi in spericolate improvvisazioni jazz e approdare alla follia del teatro dell’assurdo, il tutto mentre un inquietante voltapagine si aggira sul palco e tra gli spettatori.